Tecnologia al servizio dell’ecologia: “System 001”, il più grande ritrovato per la pulizia degli oceani, dimezzerà l’inquinamento marino in soli 5 anni

Il progetto System 001, realizzato dall’organizzazione no-profit olandese Ocean Cleanup, è il primo sistema di pulizia degli oceani al Mondo, ed è stato da poco messo in funzione nella baia di San Francisco, con tanto di diretta streaming mondiale.

Il “Pacific Trash Vortex”, meglio conosciuta come “Grande Chiazza di Immondizia” nel Pacifico “Great Pacific Garbage Patch”, è un’enorme accumulo di immondizia, soprattutto plastica, che staziona nell’Oceano Pacifico.

L’enorme “isola di plastica”, si è accumulata nell’Oceano Pacifico, a causa di oltre 60 anni di noncuranza generale, nello smaltimento dei rifiuti plastici e ha raggiunto dimensioni da non credere; si parla infatti, di 1,8 trilioni di pezzi di detriti, pari a due volte il Texas.

Per anni, si è pensato che non potessero esserci soluzioni a questo problema, ma le proiezioni dei dati di raccolta dei rifiuti ottenuti, sono stupefacenti e lasciano ben sperare gli addetti ai lavori.

System 001, è una struttura tubolare lunga 600 metri a forma di “U”, costituita da una barriera galleggiante e da una fascia di tessuto alta 3 metri, posizionata al di sotto dei galleggianti, che ha il compito di trattenere i rifiuti.

È stata progettata, in modo da essere trasportata dal vento e dalle onde del mare, per tutto il suo tragitto e agisce inglobando i rifiuti; muovendosi più velocemente della plastica, spinge i rifiuti al centro della barriera galleggiante.

L’enorme struttura, sta raggiungendo il punto in cui inizierà una sperimentazione finale, della durata di due settimane a 240 miglia al largo della costa.

Finito questo periodo e raccolti i dati necessari, sarà pronta per viaggiare verso il “Garbage Patch”, dove inizierà il lavoro per cui è stato progettato.

Il System 001, al momento è trainato da un rimorchiatore di un’azienda partner, del progetto Ocean Cleanup, e inizierà a raccogliere i primi detriti dell’enorme isola di plastica, entro 6 mesi.

I rifiuti raccolti verranno riciclati dalla stessa organizzazione, e saranno venduti sotto forma di prodotti che finanzieranno il progetto e le future piattaforme.

Durante il viaggio, il System 001 sarà tenuto d’occhio per diverse settimane dal Maersk Launcher, la nave rimorchio, che svolgerà la duplice funzione di raccolta dei dati utili per i progetti futuri, e da piattaforma di osservazione.

Ocean Cleanup, ha dichiarato che l’obiettivo è quello di ridurre drasticamente l’inquinamento marino causato dalla plastica, facendo operare circa 60 System 001, per dimezzare le dimensioni del Garbage Patch in circa 5 anni.

L’obiettivo entro il 2040, è quello di ridurre del 90%, l’inquinamento da plastica presente in tutti gli oceani; se verrà raggiunto, sarà un evento che segnerà una svolta epocale, nella lotta all’inquinamento marino.

Condividi e seguici nei social

Pasquale Kovacic

Giornalista e scrittore, nato a Monza nel 1969. Saggista e studioso di psicologia, parapsicologia e spiritualità, scrive per lo più su tali argomenti oltre che cronaca, attualità, ambiente, società e politica. "L'informazione è un dovere e una responsabilità che grava su chi scrive per tutti. Per questo motivo deve sempre smascherare e contrapporsi alla disinformazione".

Pasquale Kovacic has 24 posts and counting. See all posts by Pasquale Kovacic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook