Tecnologia 5G: Polonia e USA firmano un accordo di cooperazione

0
339
tecnologia 5G

Ieri, 2 settembre 2019, la Polonia e gli Stati Uniti hanno firmato un accordo di cooperazione sulla nuova tecnologia 5G.

Alcuni giorni prima della firma dell’accordo, un alto funzionario dell’amministrazione americana del presidente Trump ha definito l’accordo come una priorità, e ha notato che era addirittura indispensabile per la sicurezza nazionale.

tecnologia 5G

Lo stesso funzionario aveva dichiarato il 31 agosto: “Questo è un segnale incredibilmente importante della forza della cooperazione tra gli Stati Uniti e la Polonia contro quello che potrebbe essere uno dei principali, credo che lo chiamerò una minaccia, nei prosimi anni.”

La tecnologia 5G e la Seconda Guerra Fredda

A monte dell’accordo vi erano delle preoccupazioni per la sicurezza della catena di approvvigionamento, in quanto vi erano “un certo numero di fornitori che hanno legami con governi ostili.” Basti pensare a quanto accaduto tra il governo americano e l’azienda cinese Huawei.

“Non è davvero possibile immaginare una rete centrale che può essere protetta, contrariamente alla natura della rete 5G. E quindi avere il tipo di framework per la cooperazione 5G ci consentirà di affrontare tutti questi problemi”. Continua a sostenere il funzionario.

Il vicepresidente americano Mike Pence ha firmato l’accorso insieme al primo ministro polacco Mateusz Morawiecki a Versavia. Pence ha firmato a nome del Presidente Americano Donald Trump che ha dovuto annullare il suo viaggio a causa dell’uragano Dorian.

Usa – L’Uragano Dorian è catastrofico con venti Oltre i 300 km/h. Evacuata la South Carolina. Ecco dove colpirà (video)

Sempre il 2 settembre, il vicepresidente Pence ha incontrato il presidente polacco Andrzej Duda. Durante l’incontro ha però voluto mostrare la sua vicinanza alle famiglie che negli Stati Uniti stanno affrontando la furia dell’uragano.

In cosa consiste l’accordo?

L’accordo approva i principi sviluppati dai funzionari della sicurezza informatica di decine di paesi durante un vertice a Praga all’inizio di quest’anno. L’obiettivo è quello di contrastare le minacce e garantire la sicurezza delle reti mobili di prossima generazione.

L’accordo stesso afferma:

Proteggere queste reti di comunicazione di prossima generazione da interruzioni o manipolazioni e garantire la privacy e le libertà individuali dei cittadini degli Stati Uniti, della Polona e di altri paesi è di vitale importanza.

Un accordo che, secondo Mike Pence, costituirebbe un “esempio vitale per il resto dell’Europa”.

Caso Huawei

Dopo le accuse che il governo statunitense ha riservato nei confronti dell’azienda cinese, gli Stati Uniti hanno chiesto agli alleati europei il divieto per Huawei di usare la tecnologia 5G. La Polonia però ha rifiutato l’idea.

I procuratori federali degli Stati Uniti hanno indagato su Huawei. Questi hanno indagato su presunti casi di furto di tecnologia, secondo quanto dichiarato dal Wall Strett Journal.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here