Taranto, Progetto “Investment”: meeting con i partner internazionali

0
354

La Provincia di Taranto è partner del progetto Italia-Grecia denominato “Investment” che vedrà la collaborazione tra Puglia e Grecia per facilitare un approccio turistico e di mobilità sostenibile, per turisti e visitatori, nei territori interessati dal progetto.

TARANTO – Si è svolto a Taranto, in via Anfiteatro, presso gli uffici della Provincia, il meeting dedicato al progetto di cooperazione Italia-Grecia denominato “Investment”.

La Provincia di Taranto, partner del progetto, organizzatrice dell’evento, ha ospitato i partner provenienti da Grecia e dalla Puglia: il lead partner del progetto, l’Università di Patrasso, la Regione Western Greece, il Comune di Ostuni e i rappresentanti del Parco Scientifico Tecnologico “TECNOPOLIS” di Valenzano (BA).

Grazie a tale progetto di cooperazione internazionale, “Investment – INnovatiVe E-Services for booSting Tourist economy and Multimodal public Transportation”, la Puglia e la Grecia collaborano per facilitare un approccio turistico e di mobilità sostenibile, per turisti e visitatori, nei territori interessati dal progetto.

Investment, finanziato per 857mila euro dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, risponde alle esigenze di mobilità sostenibile e intermodalità del trasporto pubblico legato ai flussi turistici presenti in Puglia e nella Grecia Occidentale.

L’ente capofila è il Dipartimento di Ingegneria Informatica dell’Università di Patrasso, che lavora di concerto con il Fondo di Sviluppo Regionale della Grecia Occidentale, la Provincia di Taranto, il Parco scientifico e tecnologico Tecnopolis di Valenzano (BA) e il Comune di Ostuni.

Il meeting ha posto l’accento sulle attività già implementate, come l’individuazione dei Punti di Interesse POI dei territori coinvolti nel progetto, oltre a una panoramica sullo stato di avanzamento dei lavori e delle attività previste dal programma progettuale.

Con l’occasione, i rappresentanti della Regione Western Greece, hanno relazionato in merito allo sviluppo della piattaforma informatica che metterà in rete i dati del trasporto pubblico (orari, ubicazione delle fermate, itinerari), forniti dalle diverse aziende dei trasporti locali coinvolte sui territori (nave, bus, treno e trasporto terrestre in generale) della Regione della Grecia Occidentale e della Puglia, nell’area di Bari, Taranto e Ostuni.

Infatti, la raccolta e l’elaborazione dei dati sui vari tipi di trasporto, corredata anche dalle informazioni dei punti di interesse turistico (POI), consentirà la realizzazione di un sito web e una mobile app che guiderà gli utenti nella scelta di itinerari di visita che utilizzino una mobilità intermodale e interconnessa e ottimizzerà gli spostamenti e i tempi di permanenza sul territorio del turista.

Efficienza e interconnettività sono le parole chiave, che a livello regionale e transfrontaliero, renderanno la Grecia e la Puglia più vicine.

Nel corso dei lavori, la Provincia di Taranto ha messo in evidenza le carenze strutturali connesse alla mobilità sul territorio locale, che impediscono la fruizione completa dei luoghi di interesse turistico e storico della provincia e sue aree limitrofe.

Il Comune di Ostuni ha provveduto ad illustrare lo stato dei lavori relativamente ai suoi compiti progettuali connessi soprattutto con la individuazione dei luoghi di interesse per i visitatori, evidenziando le potenzialità del territorio dal punto di vista turistico e trasportistico

Dal canto loro, i partner Greci hanno proposto soluzioni di cooperazione transfrontaliera relative al collegamento ed ottimizzazione dei trasporti navali con i porti di imbarco per la Grecia (Brindisi e Bari) e dalla Grecia per la Puglia.

Infine, i rappresentati di Tecnopolis, che stanno sviluppando un sistema di supporto decisionale (DSS), che darà evidenza delle criticità connesse con la frammentazione delle tratte e delle linee di trasporto presenti sui territori coinvolti dal progetto, hanno illustrato lo stato di avanzamento del sistema informatico in fase di strutturazione.

Ha coordinato il meeting il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) del progetto INVESTMENT, l’avv. Stefano Semeraro, dirigente della Provincia di Taranto.

Commenti