Taiwan accusa la Cina: “Vuole trasformarci in una nuova Hong Kong”

0
213

Il timore di Taiwan è quello di avere un futuro simile a quello di Hong Kong in base alle recenti manovre della Cina. Sono questi i frutti della visita della diplomazia americana, guidata dal segretario della Sanità Alex Azar, in visita al primo ministro della piccola isola.

Azar è sbarcato sull’isola domenica come il funzionario statunitense di più alto livello in quattro decenni, un viaggio condannato dalla Cina che rivendica l’isola come propria. Gli Stati Uniti dall’elezione di Donald Trump sono tornati a dialogare regolarmente con il paese soprattutto per le questioni legate alla fornitura di armi.

Tensioni Taiwan-Cina

Lunedi’ dei caccia cinesi, due Chengdu J-10 e J-11, hanno fronteggiato le coste dello Stretto di Taiwan riscuotendo paura da parte delle autorità taiwanesi. Veloce è stata la reazione del governo dell’isola che ha risposto con missili antiaerei posizionati lungo la costa. Tutto questo è un segnale di nuove tensioni tra i due paesi? I timori principali sono legati al fatto che Taiwan potrà subire le medesime pressioni antidemocratiche come è successo con Hong Kong.

Le parole del ministro taiwanese Wu

“La nostra vita è diventata sempre più difficile poiché la Cina continua a fare pressioni su Taiwan affinché accetti le sue condizioni politiche, condizioni che trasformeranno la piccola isola nella prossima Hong Kong. Taiwan deve vincere queste battaglie perché prevalga la democrazia”, ha detto il ministro degli Esteri Joseph Wu durante un’apparizione mediatica congiunta con Azar a Taipei.

Leggi anche:Jet cinesi volano al confine Taiwanese

Commenti