Svizzera: il 29° paese ottiene l’uguaglianza sul matrimonio

Amnesty International dichiara: ''È una vittoria storica per i diritti della comunità LGBTIQ'

0
816
LGBTQ

La Svizzera finalmente diviene il 29° paese a ottenere l’uguaglianza sul matrimonio. Uno tra gli ultimi paesi rimanenti. Un importante notizia per il paese svizzero, quanto per la comunità LGBTIQ, un vero e proprio passo verso il futuro. Sono trascorsi anni dal forte impegno cui l’Amnesty International ha costantemente promosso l’importante causa. Il disegno finale di legge consentirà alle coppie dello stesso sesso di sposarsi e consentire alle coppie lesbiche di accedere alle banche del seme in Svizzera. Amnesty International dichiara: ”È una vittoria storica per i diritti della comunità LGBTIQ”.

La Svizzera diviene il 29° paese a ottenere l’uguaglianza sul matrimonio, uno tra gli ultimi. Il pianeta compie un nuovo passo verso la normalità globale, Alexandra Karle, direttrice della Sezione svizzera di Amnesty International dichiara: ‘‘Finalmente la Svizzera riconosce che non c’è motivo di rifiutare i diritti fondamentali alle coppie omosessuali e alle famiglie arcobaleno”. Osservando i sondaggi negli ultimi anni del paese svizzero, ritroviamo l’82% favorevoli all’ampiamento del matrimonio. Karle continua: ”Troppe coppie, famiglie e bambini hanno dovuto aspettare troppo a lungo per beneficiare dell’uguaglianza di diritti in Svizzera. Finalmente questo cambierà’‘.

Svizzera: quanti voti approvano il disegno di legge?

La Svizzera firma il disegno di legge approvando l’uguaglianza sul matrimonio su coppie dello stesso sesso. Il Consiglio degli Stati approva la legge con un voto di 22-15, dopo essere stata spostata per la prima volta nel 2013 dal partito dei Verdi. Le parole di Olga Baranova, della campagna Marriage For All: ”Sono sette anni che lo aspettiamo”. Un punto fortemente esaminato e richiesto, si è rivelato: la possibilità di accedere alle banche del seme della Svizzera. La decisione finale della legge, approvando quest’ultima richiesta, suscita immediatamente l’opposizione del Partito Democratico Cristiano.

Punti importanti del disegno di legge

Punti importanti del disegno di legge: la moglie del genitore che dà alla luce il bambino è elencata nel certificato di nascita come seconda madre del bambino. Ciò accade solamente nel caso in cui, la coppia va in una banca del seme ufficialmente riconosciuta. Finora, le coppie dello stesso sesso in Svizzera hanno potuto formare unioni domestiche con diritti limitati, soprattutto per quanto riguarda l’adozione e l’immigrazione.

Matthias Erhardt, Rainbow Family Association

A seguito del disegno di legge nascono le prime indiscrezioni e opinioni contrastanti. Difatti, il Consiglio degli Stati ha respinto una mozione che avrebbe richiesto un referendum costituzionale a livello nazionale sull’uguaglianza del matrimonio. Matthias Erhardt della Rainbow Family Association, dichiara: ”Se l’opposizione vuole iniziare un referendum, siamo pronti. Abbiamo alle spalle l’82% della popolazione e, grazie alla forza di mobilitazione della comunità LGBT, le nostre organizzazioni partner e i partiti politici ci sostengono. Aumenteremo ancora di più l’accettazione delle persone LGBT nella società se c’è una campagna referendaria”.


Il Parlamento ungherese approva la legge anti LGBT


Clément Beaune: il sostegno alle comunità LGBT in Polonia