Svezia: scoperto il più grande giacimento di terre rare dell’UE

0
297
Svezia: scoperto il più grande giacimento di terre rare dell’UE

È stato scoperto in Svezia il più grande giacimento di terre rare dell’Unione europea. Ad annunciarlo è il gruppo minerario di proprietà del governo svedese LKAB. La scoperta potrebbe essere un punto di svolta per l’Europa per ridurre la sua dipendenza dalla Cina.

Scoperto in Svezia il più grande giacimento di terre rare dell’UE

Il gruppo minerario di proprietà del governo svedese LKAB ha annunciato che è stato scoperto il più grande giacimento conosciuto in Europa di terre rare nella regione di Kiruna, nel nord della Svezia. “Questo è il più grande giacimento di terre rare conosciuto nella nostra parte del mondo e potrebbe diventare un importante tassello per la produzione di materie prime critiche, assolutamente cruciali per la transizione verde”, ha dichiarato in un comunicato l’amministratore delegato del gruppo statale Jan Moström.

La scoperta potrebbe essere un punto di svolta per l’Europa. Permetterebbe infatti all’UE di ridurre in modo significativo la dipendenza della Cina per i componenti dei veicoli elettrici. L’Europa attualmente non ha operazioni di estrazioni di terre rare ed e quindi interamente indipendente dalle importazioni cinesi per i metalli che vengono utilizzati per la produzione di turbine eoliche e auto elettriche. Secondo i dati, nel 2020 il 99% delle importazioni di terre rare nell’UE proveniva dalla Cina.


Leggi anche: L’UE si muove per etichettare l’energia nucleare come “verde”