Super Tempesta Hendrik – Aurore: Sconvolge l’Europa settentrionale

0
240
Super Tempesta Hendrik - Aurore

Super Tempesta Hendrik – Aurore: sconvolge l’Europa centro settentrionale come un uragano di categoria 3. Piogge, vento neve e tornado con mort,i dispersi e feriti e moltissimi danni. Tempesta invernale colpisce l’Europa, venti da uragano fino a 200km/h, piogge intense, neve e persino dei tornado.

COME UN URAGANO DI CATEGORIA 3: la super tempesta Hendrik , Aurore per i francesi che ha colpito l’Europa centro settentrionale tra mercoledì sera e l’arco della nottata di giovedì potrebbe essere classificata come un vero e proprio uragano autunnale. I venti hanno raggiunto raffiche fino a 198km/h sulla Germania, 160km/h sulla Francia, 140km/h sulla Svizzera e hanno fatto tantissimi danni scoperchiando tetti, abbattendo alberi e tralicci dell’alta tensione. Segnalato anche un tornado, del tutto anomalo per il luogo e il periodo stagionale in Olanda vicino Heerenberg.

UNA VITTIMA E DUE FERITI GRAVI IN INGHILTERRA: si aggrava il bilancio della tempesta che ha colpito il centro nord Europa, c’è una vittima in Inghilterra, un uomo che a causa della forte pioggia ha perso il controllo dell’auto nei pressi di Londra finendo contro un albero. Due feriti gravi sono invece segnalati a East Grinstead, nel West Sussex colpita da violente piogge e inondazioni. Intanto alle difficoltà della circolazione a causa degli allagamenti si sono aggiunte anche quelle legate alla neve che ha iniziato a cade abbondante in Scozia fino a quote collinari.

Un tornado è stato avvistato e fotografato anche in Germania, vicino la città di Elten

La tempesta è stata accompagnato anche da piogge intense con punte di 70mm in Inghilterra, 50-60mm in Olanda, 40-50mm in Germania e fino a 40mm in Svizzera. L’Inghilterra meridionale è stata colpita da vere e proprie inondazioni e da un probabile tornado nella zona di Widnes, nel Cheshire.

Più a Nord e più a est è arrivata anche la neve, copiosa sulla Scandinavia settentrionale e la Lapponia. La neve ha raggiunto anche la città di Mosca, la prima della stagione. Neve anche a Bodo in Norvegia dove in serata è atteso l‘incontro con la Roma

Ma l’aspetto più sensazionale di questa ondata di maltempo è senz’altro rappresentato dai venti, che come detto hanno toccato i 200km/h. Venti che hanno fatto danni e anche diversi feriti dalla Normandia all’Inghilterra, la Germania, la Danimarca, l’Olanda, la Danimarca con migliaia di interventi dei Vigili del fuoco.

Almeno 4 vittime in provincia nella Bassa Slesia in Polonia

Si segnalano almeno Quattro persone sono morte in incidenti causati dal forte vento nel voivodato di Dolnośląskie. A Breslavia, un albero è caduto su un’auto su cui viaggiavano due persone. A Siechnice nella poviat di Wrocław, un muro crollato ha schiacciato un operaio edile, ea Rusko nella poviat di Świdnica, sulla strada statale numero 5, il vento ha ribaltato un camion delle consegne il cui conducente è stato ucciso.

 A Świdnica, nella piazza di Kanonierów, un albero è caduto proprio accanto ai ragazzi che giocavano. Le ragazze sono riuscite ad allontanarsi, il che ha minimizzato l’impatto. È stata chiamata un’ambulanza per portarli in ospedale per accertamenti. L’autostrada A4 in direzione Opole è bloccata. Al 182esimo chilometro tra gli incroci Brzezimierz-Brzeg, il camion si è ribaltato sulla strada.

Venti che hanno portato burrasche sul Mare del Nord con onde alte fino a 7 metri 

Fonte: Centro Meteo Europeo