Suga è ufficialmente il nuovo premier giapponese

Yoshihide Suga è diventato il 99° Primo Ministro del Giappone. Inizia così una nuova era in Giappone. Suga ha promesso che continuerà con le politiche del premier Shinzo Abe

0
123
Suga
Former Chief Cabinet Secretary Yoshihide Suga, right, walks out of the prime minister's office Wednesday, Sept. 16, 2020, in Tokyo. Prime Minister Shinzo Abe and his Cabinet resigned, clearing the way for his successor Suga to take over after parliamentary confirmation later in the day. (AP Photo/Eugene Hoshiko)

Dopo le elezioni per eleggere il capo del partito LDP, vinte da Yoshihide Suga, oggi la Camera Bassa ha assegnato ufficialmente allo stesso Suga la carica da premier. Inizia così l’era post-Abe, con numerose sfide da superare, come la pandemia la crisi economica e i problemi interni. Ora Suga dovrà formare il suo primo Gabinetto.

Suga è ufficialmente il nuovo premier

In Giappone da oggi è ufficialmente terminata l’era di Shinzo Abe, il più longevo premier nipponico. Yoshihide Suga è infatti diventato il 99° Primo Ministro del Paese. Ora, Suga eredita un Giappone che vede problemi legati alla pandemia da covid per una gestione non troppo efficiente dell’amministrazione Abe. Eredita anche la peggior crisi economica del Dopoguerra.

Il nuovo premier ha promesso che continuerà con le politiche di Abe, cercando di migliorarle. Ha formato anche il suo primo Gabinetto.

Per la formazione del Gabinetto Suga ha mantenuto gli stessi incarichi assegnati da Abe, oppure si è rivolto a legislatori con molta esperienza.

Gli incarichi dei ministri

Dei 20 membri di Gabinetto, solo 5 sono ministri alle prime armi, come il nuovo ministro della Difesa Nobuo Kishi, fratello minore di Abe. Nei posti chiave del governo, Suga ha selezionato persone con grande esperienza. Come ministro delle Finanze ha scelto Taro Aso, ministro degli Esteri Toshimitsu Motegi, e come ministro incaricato dell’Economia e della risposta al Covid Yasutoshi Nishimura.

Nelle politiche di riforma della digitalizzazione, a cui Suga tiene particolarmente, vi è un ministro di Stato per la riforma amministrativa, Taro Kono. Tuttavia, Kono è stato declassato: prima era infatti ministro della Difesa.

L’incarico di Segretario di Gabinetto, prima nelle mani di Yoshihide Suga, è ore nelle mani del ministro della Salute uscente Katsunobu Kato. Secondo gli analisti questa mossa è positiva in quanto Kato è un abile coordinatore ed è abile nel fornire messaggi chiari e diretti.

Per evidenziare che intende avere una continuità con l’amministrazione Abe, il nuovo premier nipponico ha scelto cinque legislatori membri del Gabinetto della fazione Hiroyuki Husoda, che prima apparteneva a Shinzo Abe.

Per il Gabinetto Yoshihide Suga ha selezionato anche due legislatori della fazione di Fumio Kishida, che ricopriranno gli incarichi di ministro della Giustizia e Ministro di Stato per la tecnologia digitale. vi è anche uno della fazione di Shigeru Ishiba, che occuperà il ruolo di ministro della Salute, del Lavoro e del Welfare.


Yoshihide Suga – il prossimo leader del Giappone


L’ultima riunione di Abe

Alle 9 (ore locali) di questa mattina, Abe è entrato molto emozionato nel suo ufficio per tenere la sua ultima riunione di Gabinetto. Ha dichiarato: “Dopo che il LDP ha assunto il potere politico, ho lavorato al meglio delle mie capacità ogni singolo giorno per rivitalizzare l’economia e svolgere attività diplomatica per proteggere gli interessi nazionali. Sono in debito con tutti coloro che mi hanno sostenuto, e vorrei ringraziarli dal profondo del cuore. Vorrei chiedere a tutti un forte sostegno e comprensione per il Gabinetto Suga che verrà ufficializzato oggi”.

Commenti