“Streghe”: al via il reboot su rai 2. Ripercorriamo la storia delle Halliwell

Il reboot di Streghe sta per andare in onda in TV: ripercorriamo la trama della serie originale, affinché chiunque voglia guardarlo possa rinfrescarsi la memoria.

0
1097
In ordine da sx a dx: Shannen Doherty (Prue Halliwell), Holly Marie Combs (Piper Halliwell), Alyssa Milano (Phoebe Halliwell) e Rose McGowan (Paige Matthews-Halliwell)

Dopo anni di polemiche fra chi era d’accordo alla sua realizzazione e chi no, quest’anno il reboot di “Streghe” (titolo originale: Charmed) è diventato realtà. La sua prima stagione già trasmessa per intero in America su CBS, ottenendo una media di un milione di spettatori a settimana: un risultato ottimo in un’epoca strapiena di concorrenza nel settore serie TV. In Italia arriverà invece questa domenica su Rai 2, la stessa rete che trasmise in anteprima l’originale per poi lasciare che le repliche andassero in onda anche su Fox e Rai 4.

Il reboot parte da una situazione molto simile all’originale: due sorelle rimangono orfane della madre e scoprono poi di avere una sorellastra nonché di essere streghe destinate a combattere contro il male. Anche qui ad aiutarle ci sarà un angelo bianco, ad osteggiarle non solo i nemici ma anche dei “superiori” ottusi chiamati “anziani”, ci sarà un interessante intreccio fra i loro doveri di streghe e le loro vite private e soprattutto personaggi che richiameranno in maniera abbastanza esplicita i protagonisti della serie originale. Ciononostante, si tratta di una serie che riesce ad avere una sua identità, a costituire un tributo più che un remake, ed è per questo che è piaciuta così tanto al pubblico americano. Ma come si sviluppava di preciso l’originale? Ve lo ricordiamo di seguito.

STREGHE: TRAMA DI UNA SERIE TV CULT CHE HA FATTO LA STORIA DEL FANTASY TELEVISIVO. ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER

Prue, Piper e Phoebe sono tre sorelle diverse fra di loro, sulle quali il trauma di perdere la madre e di essere abbandonate dal padre ha influito in maniera diversa. Dopo la morte della loro nonna, che le ha cresciute, le tre ragazze scoprono di essere streghe destinate a combattere contro il male: tutte loro hanno un potere magico, la possibilità di pronunciare incantesimi e di preparare pozioni. Ad aiutarle ci sarà Leo, finto tuttofare ma in realtà il loro angelo bianco, che però finirà per innamorarsi di Piper. Inizialmente, le ragazze sono attaccati da demoni e stregoni di poco conto, affrontabili in una sola puntata, e riescono a salvare più o meno tutti gli innocenti con cui hanno a che fare. A poco a poco però la posta in gioco si complica, demoni sempre più potenti sono interessati a loro, finché a decidere di affrontarle non sarà proprio la Sorgente di Tutti i Mali.

Il primo trio, Prue, Piper e Phoebe

Mentre Piper sceglie finalmente di continuare l’osteggiata storia con Leo (angeli bianchi e streghe non potrebbero amarsi) dopo essere stata in bilico fra lui e un mortale, e mentre Prue non riesce ad avere storie durature dopo la morte del fidanzato Andy, un altro uomo entra nella loro vita: Cole. Egli riesce subito a far innamorare Phoebe, ma in realtà si tratta di un mezzo-uomo-mezzo-demone al servizio della Sorgente. Quando però anche Cole si innamora di Phoebe, egli scopre le carte e si schiera dalla loro parte: la Sorgente invierà altri messaggeri per togliere di mezzo le sorelle, e riuscirà in parte nel suo scopo. Prue, la maggiore nonché la più potente, soccombe a causa del demone Shax. Subito dopo, però, le sorelle scoprono di avere una sorellastra, Paige, mezza strega e mezza angelo bianco. Inizialmente riluttante, Paige accetterà di ricostituire il potere del trio e di avere una nuova famiglia: la Sorgente sarà sconfitta.

Il secondo trio: Piper, Phoebe e Paige

Sconfitta la sorgente, però, essa saprà impossessarsi di Cole e riportarlo dalla parte del male: la prima a capirlo è Paige, non creduta dalle sue sorelle, e così Cole riesce a portare dalla sua anche Phoebe. Nonostante tutto, il legame fra sorelle ha la meglio e Cole viene sconfitto, dopo di che il trio e Leo riusciranno a fare in modo che non possano più esserci altre sorgenti. Cole nel frattempo riesce a tornare dall’aldilà e tenta di riconquistare Phoebe: non corrisposto, impazzirà e si trasformerà in un pericolosissimo pazzo pronto a qualsiasi cosa per togliere di mezzo Piper e Paige e riavere Phoebe. Alla fine i suoi folli tentativi saranno la causa della sua fine, ma i guai non sono finiti per le sorelle: altri demoni continuano ad essere sulle loro tracce, interessati al figlio primogenito di Piper e Leo, che secondo una profezia dovrebbe possedere un potere inimmaginabile. Mamma, papà e zie riusciranno però a difendere il bambino fino alla fine.

Leo (sx) e Cole (dx) sono i principali protagonisti maschili della serie. Interpretati rispettivamente da Brian Krause e Julian McMahon

Dopo una terribile sfida fra le sorelle e creature mitologiche, Leo viene elevato al grado di anziano: ne consegue che non potrà più passare molto tempo con la sua famiglia, rovinando equilibri ormai saldi da tempo. A rendere ancora più instabile la situazione l’arrivo di Chris, angelo bianco arrivato dal futuro che però sembra nascondere qualcosa di terribile. Alla fine il ragazzo scopre le carte: egli è il secondo figlio di Piper e Leo, tornato indietro nel tempo per impedire che il fratello maggiore diventi cattivo e quindi la peggior minaccia per il mondo. Anche Gideon, anziano che come Chris è a conoscenza del futuro del piccolo Whyat, cercherà di fare lo stesso, ma in un altro modo: uccidendo il bambino. Ad aiutarlo ci sarà un nemico già affrontato più volte in passato dalle ragazze, il demone della paura Barbas. Alla fine i due avranno la peggio, e le sorelle riusciranno a liberarsi di entrambi.

Chris, personaggio centrale nella sesta stagione, interpretato da Drew Fuller

Sconfitta questa minaccia, ben due ne arriveranno in seguito: da un lato le Incarnazioni, che vorrebbero creare un’utopia in cui il male non esiste più ma vige la dittatura di una moralità estrema che porta queste creature ad eliminare chiunque costituisca una minaccia per loro; da un altro il demone Zanku, liberato dopo che la Sorgente lo aveva reso prigioniero perché così potente da minacciare il suo regno, proverà ora a governare il mondo intero. Nonostante si trovino fra due fuochi, e siano minacciate nel frattempo da una detective che sospetta loro siano legate a vari crimini e vorrebbe arrestarle, le sorelle alla fine riusciranno a debellare ambo le minacce, ma a caro prezzo: Leo perderà i poteri diventando umano, ed il nuovo fidanzato di Paige morirà. Le sorelle decidono quindi di camuffarsi sotto false identità per non dover più combattere contro il male.

Le Sorelle con Billie, la loro pupilla interpretata da Kaley Cuoco (Penny in The Big Bang Theory)

Il piano sarà poi guastato però da vari fattori: alcuni demoni riusciranno a scoprire che sotto le misteriose cugine della Halliwell si celano loro stesse, ed inoltre sarà difficile per loro ignorare le cose brutte che accadono. A dare man forte a ciò arriva Billie, giovane strega che diventerà presto la loro pupilla nell’aiutarle ad affrontare il male. Una volta ritornate alle loro identità originali, ci sarà un’ultima grande sfida per le sorelle: affrontare nuovamente la triade, tre potentissimi demoni già incontrati ai tempi di Cole – insieme alla Sorgente costituivano i suoi superiori.

I tre demoni questa volta schierano Christie, sorella di Billie che avevano rapito da bambina per allevarla al male: la ragazza riuscirà a portare la sorella dalla sua parte, ed insieme costituiranno un potere forte quasi quanto il potere del trio. Alla fine Billie riuscirà però a capire la verità, e sarà proprio lei ad uccidere la sorella, con sommo dolore. Nell’epilogo scopriamo che tutte le sorelle superstiti si sono sposate, hanno avuto prole e sono arrivate tranquillamente a tarda età, anche se non senza affrontare altre minacce. La generazione Halliwell è andata avanti, hanno ormai dei nipoti, ed il male può essere sconfitto anche senza che siano direttamente loro ad affrontarlo.

Il nuovo trio del reboot, da sx: Maggie (Sarah Jeffery), Macy (Madelein Mantock) e Mel (Melonie Diaz)

Questa è dunque la trama delle 8 stagioni di streghe. Ora che la vostra memoria è stata rinfrescata, non avete scuse: tutti a guardare il reboot, che promette di essere una serie fortemente interessante. Difficilmente il livello dell’originale (o almeno delle prime 4 stagioni) potrà essere raggiunto, e difficilmente anch’essa darà luogo ad 8 stagioni, ma in fondo è giusto così: questa serie nasce con lo scopo dualistico di avere un’anima propria e di costituire un tributo, ed a visione completata vi renderete conto che il fine è stato raggiunto.

Commenti