Strappa i leggings e cerca di violentarla: arrestato 31enne

0
161
Strappa i leggings

Strappa i leggings a una giovane e cerca di violentarla nel parcheggio della palestra: arrestato e cerca di violentarla nel parcheggio della palestra: arrestato

Subito dopo il 31enne ha aggredito un’altra donna, strappandole la borsa e trascinandola in terra. La polizia lo ha arrestato in meno di un’ora.

Ha aggredito una donna nel parcheggio di una palestra, tentando di strappa i leggings e violentarla. Poi ne ha rapinata un’altra, appena qualche minuto dopo. Una mattinata da incubo quella vissuta da due donne ieri in zona Due Pontia Roma Nord, e terminata con l’arresto da parte della polizia dell’uomo a poco più di mezzora dai fatti. Il 31enne è finito

Il tentativo di violenza sessuale nel parcheggio di una palestra

I fatti risalgono alla giornata di ieri, lunedì 12 luglio. Erano le 7.55 del mattino quando l’aggressore, un 31enne, si è avvicinato alla sua prima vittima nel parcheggio di una palestra in via Ischia di Castro, e ha tentato di violentarla. Le ha aperto con veemenza lo sportello della macchina, l’ha palpeggiata e poi ha cercato di strapparle i pantaloni della tuta, masturbandosi davanti a lei.

Continua la lotta allo spaccio a Roma: 14 arresti tra cui una mamma Pusher

Roma impazzisce di gioia per la Nazionale che vince gli Europei

Macabra scoperta a Roma: cadavere di una donna in un campo di grano

Pochi minuti dopo la rapina e l’arresto

La donna ha reagito mettendolo in fuga, ma prima di scappare l’aggressore è riuscito a strapparle via la borsa. Poche decine di minuti dopo, attorno alle 8.20, il predatore sessuale ha individuato la sua seconda vittima in via Vallinfredda, nei pressi dell’ospedale Fatebenefratelli.

In questo caso ha seguito una donna in strada aspettando che non passasse nessuno e l’ha rapinata, trascinandola in terra strappandole la borsa e per darsi nuovamente alla fuga. Ma la corsa è durata poco: una manciata di minuti dopo è stato arrestato dalla polizia che lo ha individuato dopo aver soccorso le due donne. Arrestato è stato tradotto in carcere dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria: dovrà rispondere delle accuse di aggressione, violenza sessuale e rapina.