Steven Seagal si unisce al partito pro-Cremlino

L’attore di Hollywood è un grande ammiratore del presidente russo Putin

0
617
Steven Seagal

L’attore di Hollywood Steven Seagal si è unito al partito pro-Cremlino Just Russia. Il partito è nato all’inizio di quest’anno con l’unione di tre partiti di sinistra. L’alleanza controlla una fazione nel parlamento russo e prevede di candidarsi alle elezioni parlamentari previste per settembre. Seagal è cittadino russo dal 2016 ed è un grande ammiratore del presidente Vladimir Putin. L’attore dal 2018 ricopre la carica di rappresentante speciale del ministero degli Esteri russo per i legami umanitari russo-statunitensi.  

Steven Seagal si unisce a Just Russia?

L’attore di Hollywood Steven Seagal si è unito al partito pro-Cremlino. Ad annunciarlo è lo stesso partito, che ha affermato che Seagal ha ricevuto la tessera di un’alleanza chiamata A Just Russia – Patriots – For Truth. L’alleanza si è formata all’inizio di quest’anno quando tre partiti di sinistra che sostengono il presidente russo Vladimir Putin si sono uniti.

Seagal è un grande ammiratore di Putin ed è cittadino russo dal 2016. Nel 2018, la Russia ha incaricato Seagal come rappresentate speciale per le relazioni umanitarie tra Washington e Mosca per migliorare i legami tra i due Paesi in un momento in cui le relazioni si stavano deteriorando. Come primo atto da membro del partito, l’attore ha proposto un giro di vite sulle imprese che danneggiano l’ambiente. Il partito controlla una fazione della camera bassa del parlamento russo e prevede di partecipare alle elezioni parlamentari di settembre.

L’attore di Hollywood ammira i dittatori

Seagal ha posato per le foto con uno dei leader del partito, lo scrittore russo Zakhar Prilepin, che si è arruolato in un esercito di separatisti filo-russi nell’Ucraina orientale e ha ammesso di comandare un’unità di combattimento in un conflitto che ha ucciso 14 mila persone in sette anni. L’attore ha visitato il Venezuela come rappresentante russo all’inizio di maggio e ha regalato una spada da samurai al presidente del Venezuela Nicolás Maduro.


Leggi anche: Duma approva legge che consente a Putin di ricandidarsi