Starlink di SpaceX: al lavoro per internet sugli aerei

0
423

La rete Internet satellitare di Elon Musk è in competizione con OneWeb per portare il Wi-Fi più veloce sugli aerei commerciali. Il team dietro la crescente rete Internet satellitare Starlink di SpaceX è in trattative con “diverse” compagnie aeree per trasmettere Internet ai loro aerei.

Starlink di SpaceX: come fornisce internet agli aerei?

Affinché Starlink fornisca connettività agli aeroplani che sorvolano parti remote dell’oceano, lontano dalle stazioni di terra, saranno necessari collegamenti inter-satellite, una capacità in cui i satelliti comunicano tra loro utilizzando collegamenti laser senza prima far rimbalzare i segnali dalle stazioni di terra. “La prossima generazione della nostra costellazione, che è in funzione, avrà questa connettività inter-satellitare“. Afferma Hofeller. Dal 2018, SpaceX ha lanciato quasi 1.800 satelliti Starlink dei circa 4.400 necessari per fornire una copertura globale di Internet a banda larga. La società è nel bel mezzo di una fase beta di Starlink che promette velocità di download fino a 100 Mbps e upload di 20 Mbps, con decine di migliaia di utenti finora.

Le trattative

Il team di Starlink di SpaceX è in trattative con “diverse” compagnie aeree per trasmettere Internet ai loro aerei. L’espansione di Starlink dalle case rurali alle compagnie aeree è una mossa prevista per la compagnia spaziale di Elon Musk mentre corre per aprire commercialmente la rete a banda larga entro la fine dell’anno. “Siamo in trattative con diverse compagnie aeree”. Ha detto Jonathan Hofeller, vicepresidente di Starlink e vendite commerciali di SpaceX. “Abbiamo il nostro prodotto per l’aviazione in fase di sviluppo… abbiamo già fatto alcune dimostrazioni fino ad oggi e stiamo cercando di finalizzare quel prodotto per essere installato sugli aerei nel prossimo futuro

Ganimede: la sonda Juno fotografa la luna di Giove

Una concorrenza spietata

La concorrenza è spietata tra la rete Starlink di Musk e l’industria in crescita dei fornitori di servizi Internet satellitari a bassa orbita. I nuovi concorrenti includono le cosiddette mega-costellazioni di Amazon di Jeff Bezos, che deve ancora lanciare nessuno dei suoi 3.000 satelliti pianificati, e OneWeb del Regno Unito, che ha lanciato 182 satelliti dei circa 640 previsti. Tutti questi satelliti saranno in orbita terrestre bassa. SpaceX sembra fiducioso di poter sopravvivere alla concorrenza più consolidata. “Tutto sommato, i passeggeri e i clienti vogliono una grande esperienza che i sistemi semplicemente non possono fornire“, ha detto Hofeller. “Quindi spetterà alla singola compagnia aerea se vogliono essere reattivi a questo, o se sono d’accordo con un sistema che non è così reattivo alla domanda dei loro clienti“.