Star Wars: all’asta i cimeli della saga cinematografica

0
544
Star Wars: all'asta i cimeli della saga cinematografica

A pochi giorni di distanza dall’uscita dell’ultimo film di Star Wars, sono stati messi all’asta vari cimeli della saga cinematografica.

LEGGI ANCHE: Star Wars: il Millennium Falcon potrebbe essere in pericolo
Star Wars: il film in anteprima per un fan malato

I cimeli di Star Wars all’asta

Che cosa ci sarà all’asta? Un po’ di tutto: dal primo elmo delle unità d’assalto imperiale alle armi di scena fino ai poster originali. I fan avranno a disposizione più di 100 gli oggetti della popolare saga fino al 13 dicembre grazie all’asta della casa britannica Sotheby’s. Ovviamente si tratta di pezzi molto rari e, se vorrete acquistarli, dovrete essere pronti a spendere un po’ di soldi. Ma ovviamente non sarebbe la prima volta che si raggiungono prezzi da record per cimeli legati al mondo del cinema.

Gli oggetti proposti da Sotheby’s

Vediamo più nel dettaglio che cosa sarà in vendita all’asta. Tra i più preziosi oggetti di Star Wars Sotheby’s dovrebbe esserci un prototipo realizzato nel 1976 dell’elmo degli Stormtrooper, i famosissimi soldi dell’esercito imperiale. Secondo le stime, questo pezzo potrebbe essere venduto ad una cifra che oscilla tra i 35 e i 70mila dollari. Il prezzo potrebbe salire ulteriormente nel corso delle aste.

L’elmo fu realizzato da Andrew Ainsworth in occasione del primo film della saga. Di conseguenza, i modelli originali in circolazione sono davvero pochi. Recentemente, un elmo simile è stato venduto a 200mila dollari. Se questa cifra vi spaventa, tenetevi stretti. In un’asta dello scorso settembre, il prezzo di una maschera di Darth Vader usata ne “L’impero colpisce ancora” era di ben 900 mila dollari!

Altre aste cinematografiche

Quella di Sotheby’s non sarà la prima asta del mondo del cinema di questa portata. Nel 2010, ad esempio, l’Aston Martin usata da James Bond nei film “Agente 007 – Missione Goldfinger” del 1964 e “Agente 007 – Operazione tuono” del 1965 fu venduta a 4,6 milioni di dollari! Mentre sono stati 5,3 milioni di dollari i soldi sborsati per aggiudicarsi Robby, il robot dell’omonimo film, all’asta di Bonhams del 2017.

Il capo d’abbigliamento cinematografico più caro è, invece, il vestito da cocktail indossato da Marilyn Monroe nel film “Quando la moglie è in vacanza” del 1955, venduto a 4,6 milioni di dollari a un’asta del 2011. Insomma, l’elenco è davvero lungo ed è sicuro che questi oggetti non potranno entrare a far parte della collezione di tutti.

Commenti