SSC Tuatara: incidente per l’auto dei record

La hypercar americana è rimasta coinvolta in un episodio nello Utah

0
176
ssc tuatara record

La SSC Tuatara è vittima di un incidente. La Hypercar americana, detentrice del nuovo record di velocità, è rimasta vittima di un sinistro occorso nei pressi di Salt Lake City, nello stato americano dello Utah. Fortunatamente non ci sono feriti ma la vettura è rimasta danneggiata. Tuttavia, il titolare della SSC Jerod Shelby ha rassicurato tutti, sostenendo che il bolide sarà pronto per la prossima sfida. Il 17 gennaio scorso, la Tuatara ha segnato il nuovo record di velocità, con 460,4 Km/h. La vettura statunitense battendo il precedente di 447,2 Km/h, appartenente alla Koenigssegg Agera di fabbricazione svedese.


SSC Tuatara: è record, finalmente!


Incidente SSC Tuatara: cosa è successo?

La dinamica dell’incidente della Tuatara è alquanto bizzarra. La vettura infatti era nel rimorchio di un camion, e non su strada sulle proprie…ruote. Secondo quanto riportato dalla rivista on line The Drive (che ha anche pubblicato delle foto), il camion stava percorrendo l’Interstate 15, a poche miglia di distanza da Salt Lake City. All’improvviso, una raffica di vento fortissima ha fatto ribaltare il rimorchio, facendo cadere a terra la Tuatara. Il camion era diretto verso la Florida, dove l’auto avrebbe tentato il prossimo record.

Interpellato da The Drive, Jerod Shelby ha rassicurato sulle condizioni della sua creatura. “All’inizio, pensavamo che i danni fossero piuttosto gravi“, ha commentato, “ma in fin dei conti non è messa così male“. Shelby riporta che i danni riguardano soltanto la carrozzeria, anche se ammette che il camion era così malconcio che c’è stato bisogno di un carro attrezzi per recuperare l’auto. Il telaio, le sospensioni, il motore e la trasmissione sono fortunatamente intatti. La Tuatara è già in fase di riparazione, e la SSC conta di non subire ritardi sulla tabella di marcia. Shelby promette che il prossimo tentativo di record è questione “di settimane, non di mesi“.


Le auto più veloci al mondo nel 2020


Commenti