Sri Lanka: morto un manifestante durante gli scontri con la polizia

0
264
Soldati dello Sri Lanka fanno incursione nella segreteria presidenziale

In Sri Lanka un uomo è morto e 13 persone sono rimaste ferite dopo che la polizia ha aperto il fuoco contro i manifestanti. L’incidente è stato la prima sparatoria mortale da parte delle forze di sicurezza durante settimane di manifestazioni a seguito della peggiore crisi economica che lo Sri Lanka sta attraversando da decenni.  

Morto un manifestante in Sri Lanka: cos’è successo?

Proseguono le proteste in Sri Lanka contro la crisi economica che sta devastando il paese. Durante l’ultima manifestazione, almeno una persona è stata uccisa e altre 13 ferite dopo che la polizia ha aperto il fuoco contro un gruppo di persone che protestavano contro l’aumento del prezzo del carburante. Le autorità hanno anche riferito che 15 agenti di polizia sono ricoverati in ospedale con ferite lievi dopo gli scontro con i manifestanti. Il portavoce della polizia, Nihal Talduwa, ha affermato che gli agenti hanno sparato dopo che i manifestanti stavano bloccando i binari e le strade a avevano ripetutamente ignorato gli avvertimenti della polizia di disperdersi.

Il primo ministro chiede un’indagine imparziale

L’ambasciatrice degli USA, Julie Chung, e la coordinatrice dei residenti delle Nazioni Unite, Hanaa Singer-Hamdy, hanno esortato alla moderazione da tutte le parti. Hanno poi invitato le autorità a garantire il diritto del popolo a una protesta pacifica. Chung ha chiesto un’indagine indipendente sulla sparatoria. Anche il primo ministro dello Sri Lanka, Mahinda Rajapaksa, ha detto di aspettarsi che la polizia indaghi sugli scontri tra gli agenti e i manifestanti che ha portato alla prima morte dopo settimane di disordini civili. “Sono profondamente addolorato dalla tragedia. Ho piena fiducia che sarà condotta un’indagine rigorosa e imparziale”, ha affermato Rajapaksa.

Il ministro della pubblica sicurezza, Prasanna Ranatunga, ha detto al parlamento che la sparatoria è avvenuta dopo che i manifestanti hanno cercato di appiccare il fuoco alla petroliera. “La polizia ha agito secondo la legge. Questa sparatoria è avvenuta dopo che la polizia ha fatto tutto il possibile per tenere sotto controllo questa situazione. Condurremo più indagini”,ha affermato Ranatunga.


Leggi anche: Sri Lanka: verso una catastrofe per carenza di medicinali