Sprout: la matita che si trasforma in una pianta

Matite troppo corte e inutilizzabili che piantate germoglieranno e si trasformeranno in fantastiche piantine. Provare per credere!

0
493
Sprout

Sprout, nominata miglior prodotto “Eco – Friendly 2013” dalla Global Promotional Organization – Igc. è una matita di legno che, una volta diventata troppo piccola per essere usata su carta, può essere piantata in un vaso. Da qui germoglieranno fiori e piante. In inglese la parola “sprout” significa proprio germoglio. Un oggetto unico che trasmette alla giovane generazione un messaggio importante per la salvaguardia dell’ambiente.

Sprout: che cos’è

L’imprenditore danese Michael Stausholm è l’ideatore di Sprout, la matita germoglio. L’idea nasce da alcuni studenti Massachusetts Institute of Tecnology di Boston, tra questi c’è un allievo italiano, Mario Bollin. Gli studenti hanno raccontato che spesso le gomme da cancellare poste alla sommità delle matite non sono di ottima qualità e dunque hanno immaginato di poter sostituire questo oggetto con qualcosa che potesse essere utile nella lotta all’inquinamento. Dunque favorire la tutela ambientale.

Gli studenti hanno lanciato una vera e propria campagna di promozione del prodotto. Incoraggiare l’uso della “matita che germoglia” in modo che possa arrivare nelle scuole di tutto il mondo. Una novità, dunque, che mira a tessere una rete produttiva sostenibile, ecologica ed innovativa. E che assicura al contempo una grande esperienza di scrittura. 

Partita come un progetto ipotetico pubblicata su Kickstarter.com, il sito di crowdfunding più famoso al mondo, l’idea ha ottenuto un successo immediato. Ha riscosso in un solo mese circa 40.000 dollari da 2000 utenti donatori! L’Italia da poco è diventata il primo mercato per l’azienda, che è la seconda più innovativa d’Europa. Nel nostro Paese la matita-germoglio è stata acquistata dall’Arma dei Carabinieri e dall’Enel che l’hanno usata per sponsorizzare il loro brand.

Leggi anche: Premio Innovatori Responsabili: edizione 2020

Come funziona Sprout

Sprout le matite piantabili una volta che sono troppo corte per essere utilizzate basta metterle in un vasetto e curarle. Ma com’è possibile che una matita possa dare vita ad una forma di vegetazione? 

L’oggetto è una classica matita in legno 100 per cento sostenibile e certificato. Sprout è prodotta con legno di cedro coltivato e torba. Presenta, al posto della comune gommina per cancellare, una capsula biodegradabile che contiene i semi di una pianta. La matita una volta diventata quindi troppo corta, va piantata in un vaso di terra. Qui la capsula si scioglie a contatto con l’acqua, liberando tre semi che nel giro di pochi giorni daranno vita alla pianta.

Menta, pomodoro, ciliegino. Come pure, girasole, coriandolo rosmarino, nontiscordardimè, basilico, peperone verde. E tante altre varietà di piante aromatiche, ortive e fiori in cui è possibile reperire questa fantastica matita! Sprout è così diventato un partner ufficiale di Earth Day. Un network globale con più di 22mila partner in 192 paesi nel mondo. Questa matita mira a diffondere i messaggi della campagna eco-compatibile in tutta Europa, e non solo. La particolarità di Sprout sta nel fatto che dopo averla usata e piantata, ne resterà comunque un piccolo mozzicone che non è tossico al 100%.

Le indicazioni per farla germogliare

Ecco le indicazioni degli esperti: la matita si rovescia e si mette in un vaso. Dobbiamo avvolgere la sua pellicola in un tovagliolo di carta bagnata. Porre quest’ultimo in un sacchetto di plastica non sigillato in modo da permettere la circolazione dell’aria.

Il sacchetto va inserito in un luogo caldo in cui poter monitorare il livello di umidità del tovagliolo di carta. Se inizia ad asciugarsi, bisogna inumidire di nuovo. In una o due settimane, la matita germoglierà. Il carico di natura miniaturizzata verrà fuori a contatto con l’acqua.

Una volta che i semi avranno dato i loro frutti, bisognerà trasferire la piantina in un terriccio di qualità superiore. Qualora le radici fossero cresciute nel tovagliolo di carta, bisognerà tagliare questo fazzoletto e piantare le radici con la piantina nel terreno. Queste piante avranno bisogno di essere innaffiate e dovranno essere localizzate in un posto soleggiato e caldo.

La matita Sprout rappresenta una maniera divertente per riconnettersi con la natura. Un progetto di riciclo creativo nettamente originale. La fine di una matita che segna l’inizio di un vegetale. Potrebbe diventare un bellissimo regalo da fare a chi ama la natura, la scrittura e il mondo green!

Il progetto è appoggiato dalla comunicazione

In pochi anni la matita è diventata sempre più famosa arrivando a 30 milioni di matite vendutr nel 2020 in ottanta Paesi. Il progett ha trovato riscontro da parte di molti enti pubblici e aziende note in tutto il mondo. Dalla Commissione Europea, al Wwf, la casa automobilistica Porche e la Coca Cola.

Commenti