Un indiscutibile grande serata di sport italiano, quella tenutasi ieri sera a Milano.

Da un lato per la grande peformance del Pordenone di mister Colucci che, con grande dignità e volontà ha messo in serie difficoltà l’Inter di Spalletti. Sotto l’attento sguardo dei tifosi neroazzurri che hanno avuto modo di osservare le tante occasioni conquistate dagli avversari.

I neroverdi, oggi, occupano la quinta posizione del girone B di serie C. Una squadra con carattere, quella scesa ieri tra il verde del Meazza. Un palo colpito e la soddisfazione di aver portato la squadra di casa, con un intatto 0-0, ai calci di rigore. Dati i tanti errori dal dischetto da entrambe le parti, alla fine è stata l’Inter ad avere la meglio con un pizzico di fortuna. E lo stesso Spalletti confessa : “Il Pordenone meritava più di noi”.

A testa alta, altissima, i friulani possono raggiungere casa portandosi in ‘saccoccia’ un’esperienza non da tutti i giorni. Da inattesi sono arrivati e da grande rivelazione ne sono usciti.

Nella stessa serata, nella stessa città, agli East End Studios si è tenuta la terza edizione dei  “Gazzetta Sports Awards”. Gli oscar dello sport italiano hanno accolto alcui dei più grandi campioni.

Tra questi non poteva certo mancare il ‘super portierone’ Gigi Buffon, estremo difensore della Juventus e della nazionale italiana da ormai tantissimi anni. Gigi è stato premiato con il titolo di ‘uomo dell’anno’ e ha ricevuto, oltre al premio, un videomessaggio del collega Iker Casillas, portiere della nazionale spagnola .

La Juventus capitanata dal presidente Agnelli vince, invece, come ‘squadra dell’anno’.

Per due leggende, fresche di ritiro, sono arrivati i più sentiti riconoscimenti come, appunto, ‘leggenda dell’anno’. Trattasi di Alberto Contador, famoso ciclista e dell’ex  e intramontabile capitano della Roma, Francesco Totti.

Alberto Contador, Sofia Goggia, Gigi Buffon e Francesco Totti.

Andrea Belotti è, per la Gazzetta dello Sport, ‘miglior performance dell’anno’. Grande soddisfazione per il ‘gallo’ dopo un inizio di stagione non proprio al top.

Il premio di ‘donna dell’anno’ va alla sciatrice Sofia Goggia.

Il ct dell’Atalanta, Giampiero Gasperini, viene votato come ‘allenatore dell’anno’.

Al pilota Ducati Andrea Dovizioso l’exploit dell’anno, a Matteo Manassero il fairplay dell’anno, alla Nazionale Pallavolo Femminile Sorde il premio di atleta paralimpico dell’anno.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here