Splendida Dubai: viaggio nella città dell’oro

0
195

È ritenuta una delle migliori città al mondo, ed è conosciuta come la città dell’oro. Inoltre, la splendida Dubai è senza dubbio la capitale dello shopping del Medio Oriente.

La splendida Dubai: sogno o realtà?

È la capitale dell’Emirato di Dubai, e la città più popolosa degli Emirati Arabi Uniti. Le sue origini però sono più antiche di quanto potremmo pensare: infatti veniva fondata nel XVIII secolo, inizialmente come villaggio di pescatori. Nel XXI secolo la sua crescita divenne vertiginosa, rendendola la metropoli che conosciamo adesso. È al secondo posto per numero di hotel a 5 stelle, e ospita l’edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa.


La ricetta di Dubai per un futuro sostenibile


Una crescita costante

Il petrolio e il commercio hanno rappresentato la fortuna per la splendida Dubai, nel corso degli anni 70. Alla fine del decennio, anche dopo la formazione degli Emirati Arabi Uniti persistevano ancora conflitti ai confini: il 1979 un compromesso fra stati calmava le acque. Proprio dello stesso anno è la costruzione del porto di Jebel Ali, inizialmente con scarso successo: la fondazione della JAFZA (Jebel Ali Free Zone) intorno al porto, nel 1985, contribuiva a far crescere sia questo che l’aeroporto. Con conseguente industria aeronautica.

Dagli anni 90 verso il futuro

Il 1991 era l’anno della Guerra del Golfo, e anche Dubai risentiva dei suoi effetti nefasti. Nel corso del decennio però la città cominciò a riprendersi, quando diverse comunità commerciali straniere (Kuwait e Bahrain) iniziarono a traferire qui le loro attività. La zona franca del porto serviva a fornire basi di rifornimento agli alleati, sia nel 1991 che nel corso dell’invasione dell’Iraq, nel 2003. I prezzi del petrolio cominciavano a salire: questo ha convinto la città a puntare sul libero scambio e sul turismo.

Turismo e shopping

Non serve dire che Dubai è una grande meta turistica. Shopping e attrazioni, certo, ma non solo. Con i dati che partono dal 2018, possiamo notare che è la quarta città più visitata al mondo, e con la crescita più rapida (10,7%). Nel 2016 aveva ospitato 14,9 milioni di visitatori, e nel 2020 20 milioni. Parlando di shopping, Dubai possiede più di 70 centri commerciali, e tra questi il più grande al mondo, il Dubai Mall. E parliamo anche dei quartieri storici del souk, sui lati del fiume: questo, il Dubai Creek, è stato la risorsa fondamentale nella crescita della città. Infine, dal settembre 2013 il porto è stato proposto come sito del patrimonio mondiale UNESCO.

La città dell’oro

C’è un motivo se la splendida Dubai è definita la città dell’oro. Infatti, il mercato dell’oro a Deira offre quasi 250 negozi al dettaglio di oro. Tornando al Dubai Creek, non è solo una risorsa, ma contribuisce anche al successo delle attrazioni turistiche: il delfinario, la funivia, il giro in cammello, la carrozza e gli spettacoli di uccelli esotici. Citiamo poi i suoi parchi, ognuno diverso dall’altro. E le spiagge, tra cui Umm Suqeim Beach, Al Mamzar Beach Park, JBR Open Beach, Kite Beach, Black Palace Beach e Royal Island Beach Club.

Movimenti di soldi e di alcol

Secondo il Global Destination Cities Index del 2019, i turisti spendono più soldi a Dubai che in qualunque altro luogo. L’anno precedente l’intero Paese dominava, per il quarto anno di seguito, la classifica di spesa totale, con 30,82 miliardi di dollari spesi. La spesa media giornaliera si attestava sui 553 dollari. Quanto all’alcol, nell’ottobre del 2019 la città allentava le leggi sugli alcolici: prima di allora soltanto i locali con licenze speciali potevano venderne. Dopo, era possibile acquistarne in ogni negozio controllato dallo Stato.