L’uso quotidiano della bicicletta è oggi il sintomo più affidabile della salute di una città: un’area metropolitana che mostra equilibrio tra diversi mezzi di trasporto è efficiente e produttiva, sostenibile e sana: la più bella.

L’Italia è ancora un paese molto indietro per quanto riguarda la mobilità sostenibile e le politiche di rinnovamento dello spazio pubblico, ma il cambiamento globale è attualmente in corso e il traffico ciclistico cresce visibilmente anche in una città come Roma.

Su questa linea di pensiero è nato il Festival di Spin Cycling, tre giorni dedicati alla cultura ciclistica per aiutare a cambiare e offrire comparazioni e informazioni; si svolgerà dal 22 al 24 settembre nel quartiere Guido Reni (nel quartiere Flaminio, di fianco al Museo MAXXI).

Nato a Londra e considerato un evento internazionale di successo, Spin (uno dei modi di pedalare) è un festival nel quale i cittadini possono provare le biciclette dei migliori produttori nei test di prova appropriati, partecipare a gita in bicicletta in città, ascoltare i protagonisti dell’attivismo nell’area di discussione e guardare la programmazione di video e film sulla cultura della bicicletta senza rinunciare a buon cibo e spazi per socializzare.

Tre giorni di celebrazione anche del bicentenario (1817-2017) della bicicletta, il “veicolo perfetto”: in questo contesto sarà esposto innanzitutto il primo prototipo della bicicletta del record italiano di velocità PulsaR, disegnata dal team del Politecnico di Torino e sarà possibile esplorare in dettaglio i prodotti di rinomati marchi internazionali come Brompton, Moustache Bikes, Tokyobike, Giant, Askoll, Specialized, Brooks, Closca e molti altri.

Ampio spazio sarà dato alle biciclette elettriche, al cicloturismo e alle start-up di innovazione di giovani disegnatori.

Il ricco programma dell’area “Spin-talk” include, tra le altre cose, la presenza di Sio (Simone Albrigi) esponente dei più famosi Youtuber e cartografi italiani, di ritorno da un viaggio nel Circolo Polare Artico (vedi “straordinario: Artico” su Fb), Gianluca Santilli, presidente di Granfondo Campagnolo Roma, Alberto Fiorillo, capo dell’ambiente di Legambiente cittadino e portavoce del progetto GRAB, Anna Becchi, vicepreside di Salvaiciclisti Roma e referente del progetto BikeToSchool Roma, Lamberto Mancini, direttore generale del Touring Club Italiano, lo scrittore e musicista Andrea Satta e molti altri partecipanti che discuteranno su argomenti come le piste ciclabili, la sicurezza stradale, le innovazioni tecnologiche, l’economia della bicicletta e il cicloturismo.

Gli incontri saranno arricchiti dalla proiezione di video, clip musicali, documentari di viaggio e film tra cui la proiezione di “Bikes Vs. Cars”, di F. Gertten.

Nello spazio “Arte” ci saranno alcuni spettacoli teatrali e laboratori per bambini sull’educazione stradale oltre che una mostra collettiva dei migliori illustratori nazionali ed internazionali che hanno dedicato la loro produzione al mondo della bicicletta, tra cui Riccardo Guasco, Emilio Rubione, Toni Demuro e Roberta Mistretta.

Infine sarà presente un circolo ciclistico con una biblioteca, un negozio di biciclette, bar, proiezioni di video, DJ set e interventi musicali dedicati a tutti i ciclisti, tra cui il concerto di Têtes de Bois domenica 24 alla chiusura dell’evento.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here