Asia: in pericolo tre specie rare di gatto. Come aiutarle?

0
226
tre specie rare di gatto

Negli ultimi anni il problema dell’estinzione degli animali si fa sempre più grande. Sono nati gruppi che trattano tale argomento attraverso esperimenti, studi e ricerche per trovare una soluzione di protezione. Ma che succede se l’esigenza di proteggere l’animale diventa essa stessa un fattore trainante della sua estinzione? Nel Sud-Est asiatico esistono tre specie rare di gatto che secondo uno studio rientrano in questa categoria. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Specie rare di gatto: quali sono le tre?

Gatto da pesca, gatto leopardo e gatto maculato arrugginito. Tutte e tre le specie sono endemiche del subcontinente indiano, che comprende India, Sri Lanka, Nepal, Bangladesh, Pakistan, Bhutan e Maldive. Oltre un terzo dei felini selvatici del mondo chiama la regione casa, e le tre specie studiate condividono un comune antenato gatto. Non ci sono dati attuali sulla popolazione sui gatti rari in quanto sono estremamente difficili da trovare, anche con trappole fotografiche all’avanguardia. Secondo i risultati pubblicati sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori dell’Università di Uppsala in Svezia, solo il 6-11% dell’habitat utilizzato da questi animali è attualmente protetto.

Il gatto pesca

Questa specie è grande circa il doppio di un gatto domestico medio, potrebbe non avere più una casa, poiché il suo habitat preferito, paludi di mangrovie e zone umide costiere, è sempre più sradicato per lo sviluppo.

Il gatto leopardo

L’ ambiente del gatto leopardo spazia dalla terra arbustiva e dalle foreste basse alle zone umide interne, e le popolazioni sono più stabili di quelle del gatto da pesca. Parte dello studio ha identificato quali condizioni ecologiche ciascuna specie ha preferito, utilizzando algoritmi informatici per prevedere il loro numero e posizione nelle aree favorite.

Il gatto maculato arrugginito

Il gatto dalla macchia arrugginito è una delle più piccole specie di gatti selvatici del mondo e trascorre principalmente il suo tempo nelle foreste decidue dell’India e dello Sri Lanka. Nella lista Rossa della IUCN si trova all’interno dell’elenco “Quasi minacciato” a causa dell’aumento dell’uso dei terreni agricoli della sua casa. Questa rara specie esiste solo in questo Paese, è quindi necessario creare aree più protette affinché non si estinguano definitivamente.

Lo studio delle tre specie rare

Diventa sempre più importante capire le esigenze degli animali, in particolare di queste tre specie rare che sono sempre sotto attacco a causa della distruzione del loro habitat. Le tre specie fanno parte della lista rossa della IUCN, International Union for conservation of nature, e rientrano nella categoria “vulnerabile”. L’obiettivo dello studio è stato quello di comprendere meglio i fattori ambientali come la copertura del suolo, l’uso del suolo e il clima, che minacciano le tre specie di gatti. Grazie a questa ricerca, è possibile attuare misure più protettive. Secondo gli esperti il numero e le dimensioni delle aree protette devono essere aumentati per includere un maggior numero di biotopi contenenti queste specie.


Due nuove specie di marsupiali scoperte in Australia

Ponti nella giungla per aiutare le specie minacciate

Commenti