Speciale Meteo – Nuova settimana di maltempo, tregua solo Lunedì. Poi pericolo nubifragi

0
205

Nuova Settimana con ennesimo Ciclone. Continuano ad arrivare conferme su un possibile e serio peggioramento delle condizioni meteo previsto per la NUOVA SETTIMANA.

Un nuovo e minaccioso ciclone colpirà molte regioni del nostro Paese provocando una fase di maltempo anche piuttosto violenta accompagnata da abbondanti precipitazioni, locali nubifragi ad un ritorno dei temporali. Ma vediamo nel dettaglio come evolverà la situazione meteo giorno dopo giorno.

Iniziamo il nostro viaggio partendo ovviamente da lunedì 9 settembre, una giornata che si preannuncia di tregua in quanto il meteo ci regalerà un po’ di bel tempo seppur minacciato da isolati rovesci sui rilievi alpini e su gran parte della dorsale appenninica. Il quadro meteorologico generale comincerà invece a cambiare da martedì 10 quando si attiverà l’annunciato e forte peggioramento.

Masse d’aria fredda ed instabile in discesa dalla vicina Franciaporteranno alla formazione di un insidioso ciclone pronto a colpire, con il suo carico di maltempo, soprattutto la Toscana, il Lazio e le due Isole maggiori.Su queste regioni sarà un martedì a tratti fortemente perturbato, in particolare sulla Sardegna orientale dove si eleverà il pericolo di eventi alluvionali. Secondo le nostre ultime elaborazioni infatti, sulle aree orientali dell’Isola potrebbero cadere più di 100 mm di pioggia in pochissime ore. 

Mercoledì 11 il quadro generale subirà qualche cambiamento. Il vortice di bassa pressione potrebbe dividersi in due settori. Uno scenderebbe verso la Penisola Iberica e l’altro si andrebbe a collocarsi tra la Sardegna e la Corsica. Il tempo rimarrà dunque assai zoppicante su gran parte delle regioni del Centro Nord. Tra giovedì 12 e venerdì 13, ecco che lo scenario meteo comincerà a dare timidi segnali di miglioramento al Nord dove insisteranno ancora piovaschi sul basso Veneto e l’Emilia-Romagna. Altrove avremo una spiccata variabilità specie al Centro con locali rovesci su Toscana, Umbria e nord del Lazio. 

Nel corso del successivo fine settimana, le regioni del Sud e la fascia adriatica del Centro vivranno una parentesi più tranquilla grazie ad una temporanea risalita dell’alta pressione africana che riporterà anche un po’ di caldo su queste zone. Il Nord e l’area tirrenica centrale, dovranno fare i conti con il passaggio di una veloce perturbazione in grado tuttavia di compromettere il sabato e la prima parte di domenica. Attendiamo ulteriormente conferme.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here