Dal boom africano alle sfuriate temporalesche, tutto in pochi giorni. La settimana appena iniziata risulterà assai bizzarra.

Passeremo infatti da un ennesimo BOOM del caldo africano a una fase caratterizzata da SFURIATE TEMPORALESCHE con GRANDINE, che ci accompagnerà quanto meno fino al weekend. 

Tra martedì 20 e mercoledì 21 continueremo ad avere temperature piuttostoelevate, soprattutto al Centro-Sud, con punte fino a 38°C, in particolare sulle aree interne della Sardegna, della Sicilia e della Puglia, mentre sulle regioni settentrionali ci sarà qualche occasione temporalesca.

Ma la SVOLTA è attesa nella notte tra mercoledì 21 e giovedì 22, quando l’anticiclone africano entrerà in crisi in seguito all’avanzata di un’area depressionaria atlantica, la quale nelle prime ore di giovedì darà vita a unbreak temporalesco piuttosto importante, col rischio di fenomeni violenti su molte regioni. Vediamo insieme i DETTAGLI.


Nelle prime ore di giovedì 22, tra Varesotto, Verbano-Cusio-Ossola e Milanese potranno verificarsi fenomeni temporaleschi violenti e grandinate.Non è esclusa la possibilità di grandine rovinosa con chicchi di dimensioni notevoli: tale pericolo è dovuto alla notevole energia in gioco e per i forti contrasti termici tra l’aria caldo umida ristagnante in pianura e quella più fresca in arrivo. Non è escluso che episodi violenti possano verificarsi anche su altre zone di pianura del Nord, specie quando i temporali si trasferiranno verso est. 

In seguito, il tempo migliorerà sulle regioni settentrionali, ma resterà comunque instabile nelle ore più calde, specie sui monti e in collina. Lo scenario non cambierà fino al termine della settimana.

Con il rinforzo della depressione, i temporali si porteranno nel corso di venerdì 23 anche al Centro e al Nordest, dove le manifestazioni temporalesche potranno risultare localmente intense con locali nubifragi, raffiche di vento intense e grandine, interessando un po’ tutto l’Appennino e soprattutto la Toscana. 
Sempre nel corso di venerdì il maltempo interesserà anche il Sud, specie i rilievi della Sicilia e i settori appenninici. 

Il weekend non vedrà grandi variazioni, tuttavia saranno meno probabili i temporali sulla Pianura Padana. Avremo comunque modo e tempo di riparlarne più avanti

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here