Speciale Meteo – Ecco ciò che si temeva, da iniziò Settimana forti temporali,poi il crollo termico

0
154

Le previsioni per la prossima settimana. La PROSSIMA SETTIMANA si preannuncia molto movimentata dal punto di vista meteo con FORTI TEMPORALI e CROLLO TERMICO su alcuni settori del Paese. Scopriamo quali e il DETTAGLIO.

A partire dalla giornata di lunedì 12 agosto una perturbazione atlantica si avvicinerà alle regioni settentrionali. Le prime piogge arriveranno già dal mattino di lunedì su Valle d’Aosta, Piemonte nord-occidentale, angolo nord-ovest della Lombardia e Sud Tirolo. 

Nelle ore centrali poi ci aspettiamo focolai temporaleschi via via più intensi tra Verbano-Cusio-Ossola e Varesotto. Ma non mancheranno manifestazioni temporalesche sul resto del Piemonte (Torino sarà interessata da un temporale), Valtellina, Val Chiavenna e Prealpi lombarde, Dolomiti venete e trentine. 

Successivamente tra il tardo pomeriggio e la sera le piogge si sposteranno su Alpi, Prealpi e zone pianeggianti lombarde (Milano coinvolta), anche Trento e Bolzano coinvolte, su Prealpi e alta pianura venete (interessate Verona e Vicenza). Vista la tanta energia in gioco e i contrasti termici particolarmente esaltati saranno possibili locali grandinate, improvvisi colpi di vento e locali nubifragi in particolare tra Lecchese, Comasco e Varesotto.

Nella ore serali si assisterà a una cessazione dei fenomeni sul Piemonte (eccetto Val d’Ossola) e Valle D’Aosta, della Lombardia centro-meridionale, mentre sul Veneto si estenderanno alle restanti zone di pianura (coinvolta Padova e forse Venezia), ma non saranno particolarmente intense.

Nella giornata di martedì 13 avremo ancora la possibilità di rovesci tra mattino e pomeriggio su arco alpino che va dal Trentino al Friuli e la pianura friulana (potrebbe scoppiare un temporale a Udine e Gorizia). Verso sera rovesci temporaleschi si estenderanno a tutto il Trentino, Veneto (Venezia coinvolta),il Friuli e parte della Romagna (un temporale a Bologna non escluso).

I fenomeni più violenti si concentreranno sulle Dolomiti, dove avremo grandine e improvvisi violenti colpi di vento. I valori termici massimi sulle regioni settentrionali subiranno un vero e proprio CROLLO, infatti potranno esserci diminuzioni sensibili fino a 8°-10°C, portando un po’ di refrigerio dopo caldo e afa. 

Mercoledì 14 sarà ancora variabile sul Settentrione ma con un generale e graduale miglioramento ovunque. Al Centro-Sud invece proseguirà la fase stabile e soleggiata grazie al vasto campo di alta pressione. Secondo gli ultimi aggiornamenti la giornata di FERRAGOSTO, giovedì 15, trascorrerà all’insegna del bel tempo su quasi tutto lo Stivale con temperature che anche al Centro-Sud andranno calando e riportandosi entro le medie del periodo.

Ci potranno essere soltanto dei piovaschi sparsi sull’arco alpino centro-occidentale verso i versanti esteri, mentre le Alpi nord orientali saranno interessate da rovesci sparsi e temporali non forti nelle ore serali. Da venerdì 16 tornerà ad affacciarsi sul Bel Paese l’anticiclone garantendo tanto sole e caldo su buona parte dei settori con qualche rovescio su zone alpine nord orientali. Seguite gli aggiornamenti dei prossimi giorni in cui potremo essere più precisi nei dettagli soprattutto per quanto riguarda il tempo dopo il 15.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here