sabato, Luglio 20, 2024

Spare il nuovo libro del principe Harry

Il principe Harry, duca di Sussex, ha annunciato che il prossimo 10 gennaio pubblicherà un libro di memorie intitolato Spare e la gente è entusiasta. Il romanzo, ampiamente atteso, tratterà di tutto, dalla morte della madre, la principessa Diana, al servizio militare in Afghanistan, fino a diventare marito e padre.

Perchè Spare

“Sto scrivendo questo libro non come il principe che sono nato, ma come l’uomo che sono diventato”, ha dichiarato il principe Harry in un comunicato. “La mia speranza è che raccontando la mia storia – gli alti e i bassi, gli errori, le lezioni apprese – possa contribuire a dimostrare che, indipendentemente dalla nostra provenienza, abbiamo in comune più di quanto pensiamo”. Quando la notizia dell’uscita del romanzo ha fatto il giro dei social media, le persone hanno preso nota del titolo, Spare. Su Twitter i lettori hanno commentato la scelta del titolo, un riferimento al detto “l’erede e la riserva”. Cresciuto come secondo figlio del Principe Carlo e della Principessa Diana, il Principe Harry era il terzo in linea di successione al trono dopo suo fratello, il Principe William. Le persone hanno lodato il principe Harry per aver chiamato il suo libro di memorie Spare, definendolo “iconico”. Da quando hanno lasciato la famiglia reale, il principe Harry e Meghan Markle hanno pubblicato un podcast attraverso la loro società e si prevede che in futuro pubblicheranno un documentario su Netflix. “Sono profondamente grato per l’opportunità di condividere ciò che ho imparato nel corso della mia vita fino ad ora e sono entusiasta che le persone leggano un resoconto di prima mano della mia vita che sia accurato e completamente veritiero”, ha aggiunto. Il principe Harry devolverà parte dei proventi del romanzo a due associazioni di beneficenza: Sentebale e WellChild.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles