Sparatoria in un Ospedale di Chicago

0
483

Un uomo ha aperto il fuoco prima nel parcheggio e poi all’interno dell’Ospedale

Quattro i morti nella sparatoria, due donne dipendenti dell’Ospedale, un poliziotto e il sicario. Dalle prime informazioni raccolte, un testimone avrebbe visto l’uomo discutere nel parcheggio con una delle donne uccise. Ad un tratto, ha visto l’uomo voltarsi e spararle tre colpi al petto, e anche quando a terra ha continuato a colpirla altre tre volte. 

La prima vittima, che aveva chiuso una relazione con l’uomo che l’ha uccisa, è la Dott.ssa Tamara O’Neal medico del pronto soccorso dell’Ospedale Mercy.

Tamara O’Neal, 38 anni, specializzata in medicina d’urgenza

La dott.ssa O’Neal avrebbe dovuto sposare l’uomo che l’ha uccisa Juan Lopez il 27 ottobre, ma lei aveva annullato le nozze a settembre. L’ha uccisa chiedendole indietro l’anello di fidanzamento che la dottoressa non aveva con sè.

In quel momento è sopraggiunto il poliziotto Samuel Jimenez alla guida della sua auto. Juan Lopez ha iniziato a sparare nella sua direzione, colpendolo. Ricoverato in condizioni critiche, è morto qualche ora dopo per la gravità delle ferite riportate.

Samuel Jimenez

L’ufficiale di Polizia Samuel Jimenez, 28 anni e padre di tre figli, è entrato nell’arma nel febbraio 2017 e recentemente aveva completato il tirocinio, diventando un ufficiale a pieno titolo.

Subito dopo aver colpito il poliziotto, il killer è entrato nell’ospedale, sparando a caso, uccidendo Dayna Less assistente farmaceutico, mentre usciva dall’ascensore.

Ancora non è chiaro se il killer si sia ucciso da solo o sia stato colpito dagli agenti che erano tempestivamente intervenuti sul luogo.

A Chicago nella stessa zona dove si trova il Mercy Hospital, nel 2017 ci sono state 2785 sparatorie e circa 700 omicidi e questo supera la somma di ciò che succede a New York e Los Angeles.

Commenti