Spara durante una rissa: arrestato ventottenne a Caltanissetta

0
220
Spara durante una rissa

Lo scorso mese di gennaio spara durante una rissa Arrestato dalla polizia a Caltanissetta un giovane di 28 anni per detenzione e porto abusivo di arma clandestina e ricettazione

Ventottenne Spara durante una rissa la squadra mobile l’ho arresta  in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Procura della Repubblica, per i reati di detenzione e porto abusivo di arma clandestina e ricettazione. Lo scorso mese di gennaio, due gruppi contrapposti di persone hanno dato inizio a una rissa in via Generale Cascino a Caltanissetta.

L’intervento di equipaggi della Polizia di Stato ha scongiurato il peggio in quanto i corrissanti erano armati di coltelli e di una pistola. Le indagini della squadra mobile hanno  permesso di sequestrare nel luogo della rissa un coltello intriso di sangue e una pistola clandestina con matricola abrasa. I rilievi della Polizia Scientifica hanno poi consentiti di raccogliere numerosi indizi per individuare i responsabili. Nelle ore successive alla consumazione del reato, gli agenti  hanno individuato dodici persone, tra uomini e donne, che avevano partecipato alla rissa, non riuscendo però ad attribuire a nessuno di loro alcuna responsabilità in ordine all’uso dell’arma.

GdF di Caltanissetta: sequestra oltre 40kg di Marijuana pronto alla vendita

Gela (Caltanissetta) – Arrestato un Pusher: sequestrato hashish già pronto allo spaccio

Vasta operazione antimafia contro Cosa Nostra a Caltanissetta

Ulteriori indagini della squadra mobile hanno consentiti di individuare il responsabile dell’esplosione del colpo d’arma da fuoco durante la rissa. Sembrerebbe che l’indagato, per difendere un familiare, chiamato in soccorso pochi minuti prima della rissa, ha deciso di armarsi prelevando una pistola da lui custodita in luogo sicuro. Una volta giunto in soccorso, per far spaventare gli antagonisti, ha esploso un colpo d’arma da fuoco.  Ieri, i poliziotti della squadra mobile hanno bloccato l’indagato mentre tornava a casa dal luogo di lavoro e lo hanno condotto in carcere.