SPAM architettura a Roma con ospiti internazionali

La manifestazione sarà incentrata su alcuni argomenti caldi della progettazione urbanistica e civile

0
130
architettura multimediale

Jette Hopp, Jan Gehl e Clément Blanchet sono alcuni degli ospiti della rassegna SPAM architettura. Una manifestazione che mette al centro del dibattito il ruolo delle città nella società contemporanea con particolare attenzione alla sostenibilità. L’appuntamento è dal 23 al 29 luglio a Roma.


Modern Prague Map: scoprire Praga attraverso l’architettura moderna


Cos’è SPAM architettura?

L’Ordine degli architetti organizza un evento che riunisce i professionisti chiamati a rispondere alle nuove sfide del settore. Il festival tratterà argomenti che riguardano lo sviluppo urbanistico e le azioni da intraprendere per realizzare città moderne e efficienti. Ogni giorno i partecipanti intavoleranno discussioni su una parola chiave che è anche un concetto fondamentale delle soluzioni progettistiche attuali. Quindi, per cominciare la rassegna si parlerà di “City on demand” e di resilienza e interventi pubblici. Poi “Housing” porterà l’attenzione sulle nuove forme di abitare e gli spazi per il lavoro. Il programma prosegue con “Ecological transition”, “Mobility” con pedonizzazione e smart city, “Culture”. Ci sarà spazio anche per le questioni della digitalizzazione e la fruizione dei territori e il ruolo della disciplina nella politica.

Jette Hopp

L’architetto dirige lo studio norvegese Sn›hetta e si occupa della formazione di altri professionisti. Ha lavorato al progetto per il museo del King Abdul Aziz center for knowledge and culture. Inoltre, ha dato il suo apporto alla realizzazione di hotel e resort di Hvar in Croazia. Nata nel 1971, affronta le sfide attuali relative all’utilizzo di materiali e i metodi di progettazione e costruzione. Il suo modo di lavorare è proiettato al futuro, al cambiamento e allo sviluppo di soluzioni adatte alla comunità in cui vanno applicate.

SPAM architettura

La manifestazione si preannuncia quindi ricca di spunti di riflessione e momenti di confronto. Sarà interessante l’intervento sulla progettazione urbana attenta alle esigenze di pedoni e ciclisti di Jan Gehl. Parteciperanno anche gli italiani Stefano Pujatti e Giulia De Appolonia. Clément Blanchet invece porterà all’attenzione dei convenuti la sua idea per la realizzazione della nuova sede della Regione siciliana.