Finisce in parità il primo incontro assoluto tra SPAL e Crotone, che prima d’ora non si erano mai affrontate nel corso della loro storia. Al gol del vantaggio di Paloschi a cinque minuti dal termine del primo tempo risponde la rete di Simy dopo poco meno di un quarto d’ora di gioco della ripresa: entrambe le squadre salgono a quota cinque punti in classifica, con due lunghezze di vantaggio rispetto al terzultimo posto occupato dal Verona. Il risultato finale è una sorta di beffa per i ferraresi, che auspicavano il ritorno al successo tra le mura amiche, ma perlomeno riescono ad interrompere la striscia negativa di quattro ko di fila, mentre per i calabresi si tratta di un buon punto in trasferta dopo tre sconfitte nelle ultime tre partite giocate lontano dallo Scida tra lo scorso campionato e quello attuale. Pareggio tutto sommato giusto, in quanto la SPAL ha affrontato meglio il primo tempo, subendo la reazione del Crotone nella ripresa: nessuna delle due squadre è riuscita a prevalere sull’altra, dunque il risultato finale è la sintesi perfetta di quanto visto in campo nell’arco dei novanta minuti.

Semplici si affida al tandem d’attacco composto da Antenucci e Borriello, tenendo fuori dagli undici titolari Paloschi, mentre Nicola rinuncia clamorosamente sia a Trotta che a Budimir per puntare tutto su Tonev e Nalini. In avvio di gara il Crotone appare più propositivo e impegna seriamente Gomis con un gran destro di Mandragora su cui il portiere senegalese scuola Torino interviene non senza rischiare. La SPAL risponde con una conclusione di Antenucci su sponda di Borriello che termina di poco sul fondo, quindi Stoian mette i brividi alla retroguardia dei padroni di casa. Alla mezzora problemi proprio per Borriello, che è costretto ad uscire dal campo per infortunio: al suo posto entra Paloschi. Nel frattempo i ferraresi vanno a segno con Antenucci a poco meno di dieci minuti dal termine della prima frazione di gioco, ma l’arbitro Mazzoleni non convalida il gol a causa di un fallo di Paloschi ai danni di Ceccherini. Poco male per gli uomini di Semplici, perché dopo nemmeno due minuti Paloschi interviene su una conclusione di Antenucci diretta sul fondo, correggendo il pallone in rete: per l’attaccante ex Chievo e Swansea si tratta del primo centro con la maglia della SPAL e del ritorno al gol dopo addirittura più di un anno di astinenza, da quando indossava la maglia dei gallesi. La posizione del classe ’90 è regolare, con Ceccherini che lo tiene in gioco. Il primo tempo si conclude dunque sull’1-0 per la SPAL sul Crotone.

Nella ripresa l’atteggiamento propositivo del Crotone costringe la SPAL a far fronte a numerosi tentativi degli ospiti, che ci provano con Nalini, il cui tentativo trova l’ottima risposta di Gomis. La reazione dei rossoblu porta i suoi frutti poco più tardi, più precisamente dopo circa un quarto d’ora di gioco della ripresa, quando Simy approfitta di un errore di Salamon e, dopo aver agganciato il pallone, scarica in porta un destro molto preciso che vale il pareggio per gli ospiti. Il gol subito è una mazzata a livello mentale per la SPAL, che non riesce a prendere le contromisure e le sue sortite offensive non producono gli effetti sperati. Eppure, nel finale, i padroni di casa accarezzano il nuovo vantaggio, ma un monumentale Cordaz nega la gioia del sorpasso agli estensi, opponendosi due volte su Paloschi da posizione ravvicinata e permettendo ai suoi di portare a casa un punto che pesa come un macigno.

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (dal 75′ Rizzo), Costa (dall’85’ Mattiello); Antenucci, Borriello (dal 30′ Paloschi). A disp.: Cremonesi, Poluzzi, Marchegiani, Vaisanen, Bonazzoli, Schiavon, Bellemo, Vitale, Konate. All.: Semplici

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi (dall’83’ Simic), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden (dal 70′ Faraoni), Mandragora, Barberis, Stoian (dal 90’+3 Izco); Simy, Nalini. A disp.: Viscovo, Romero, Cabrera, Pavlovic, Crociata, Trotta, Kragl, Festa, Budimir. All.: Nicola

Marcatori: 40′ Paloschi (S), 59′ Simy (C).

Ammoniti: 35′ Rohden (C), 84′ Felipe, 88′ Schiattarella (S).

Arbitro: Paolo Mazzoleni di Bergamo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here