Spagna, maxi operazione della Guardia Civile: arrestati 100 narcotrafficanti

0
419
Spagna, maxi operazione antidroga

La polizia spagnola ha realizzato una maxi operazione antidroga arrestando una banda composta da 100 persone. La banda trasportava tonnellate di hashish dalla Spagna, mediante il fiume di Guadalquivir, vicino Siviglia, per raggiungere il Marocco. I narcotrafficanti caricavano alcune imbarcazioni veloci con la droga in modo da raggiungere il paese nord africano e completare lo scarico merci. Secondo la Guardia Civile, la quantità di droga contenuta nelle imbarcazione superava le 230 tonnellate.

Operazione antidroga, cosa è successo in Spagna?

Una operazione antidroga di questa portata non si vedeva da tempo. Da anni la Spagna funge da crocevia per operazioni illecite legate al trasporto di droga e di armi, ed è spesso il punto di incontro tra le bande marocchine e quelle europee. In questa maxi operazione antidroga, la polizia spagnola aveva seguito la banda di narcotrafficanti già da mesi, per poi incastrarla al momento giusto. Non solo imbarcazione, i 100 soggetti usavano altri mezzi come camion, che utilizzavano in viaggi verso la Francia, e motoscafi, sempre pieni di carburante e rapidi nel raggiungere i porti. Gli ufficiali oltre alle imbarcazioni dedite al trasporto di hashish e marijuana, hanno anche sequestrato un fucile simulato, una pistola taser e cinque veicoli.

Confine Spagna-Marocco, il crocevia più pericoloso d’Europa

La zona di confine tra Spagna e Marocco è una delle più pericolose in Europa. Città come la Linea o porti come Puerto de la Atunara sono località spesso paragonate a Medellin a causa degli enormi traffici e scambi di droga fatti dalle bande criminali. Tutto è strutturato perfettamente, dalle imbarcazioni che durante la notte arrivano in Spagna fino alle attività di scarico. Già nel 2017, nella zona di Tonelero, la Guardia Civile fu ricoperta di pietre mentre cercava di intercettare una banda di narcotrafficanti al momento della consegna. Un episodio per far capire quanto il confine tra i due paesi rischia di essere la madre di tutte le attività illecite europee legate al trasporto di droga.


Spagna, leader del PC sarà coordinatore dell’Agenda 2030

Spagna, deficit al 10%, miglior risultato dal 2009

Commenti