Sottomarino russo emerge al largo dell’Alaska

0
868
sottomarino russo

Il sottomarino russo segnalato al largo delle coste dell’Alaska il 27 agosto è probabilmente lo stesso che ha lanciato un missile da crociera in una esercitazione navale. Il Comando Nord degli Stati Uniti (USNORTHCOM) ha comunicato che il sottomarino è emerso ed è monitorato dalle forze statunitensi. Potrebbe essere riemerso a causa di un’emergenza. E non è l’unico movimento insolito di sottomarini della marina russa ad aver attirato l’attenzione degli analisti.

Sottomarino russo classe Oscar-II Omsk


Il sottomarino della classe Oscar-II può trasportare 24 missili anti nave P-700 Granito.

Il sottomarino “Omsk” avrebbe partecipato a un’esercitazione nella zona. Secondo quanto riferito, ha lanciato un missile da crociera su un bersaglio nel Mare di Bering, che si trova tra la Siberia e l’Alaska.

Le circostanze dell’emersione non sono chiare. Non è normale che sottomarini nucleari vengano in superficie vicino alle coste di un altro paese.

E le dichiarazioni della USNORTHCOM sollevano dubbi sul fatto che ci sia qualcosa che non va. “Non abbiamo ricevuto alcuna richiesta di assistenza dalla marina russa o da altri marinai della zona”.

Questo può implicare che ci sia un’emergenza a bordo di cui la Marina degli Stati Uniti non è a conoscenza.


Armi ipersoniche per i nuovi sottomarini Russi


Quanto può essere pericoloso un sottomarino russo classe OSCAR-II?

Omsk è un sottomarino da crociera missilistico della classe “Antey” del Progetto 949A, più comunemente conosciuto con il nome di segnalazione NATO, classe Oscar-II. È armato principalmente con 24 P-700 “Granito” (denominazione NATO SS-N-19 Shipwreck Shipwick), missili anti-nave, che hanno un raggio d’azione di quasi 400 miglia e possono viaggiare a velocità supersoniche.

La loro testata da 1.653 libbre è molto più grande di quella dei normali missili antinave come l’Harpoon e l’Exocet. Può anche trasportare una testata nucleare da 500 chilotoni.

Il filmato dell’esercitazione pubblicato dall’account Twitter ufficiale del Ministero della Difesa russo (in russo) mostra un P-700 Granito che emerge dal mare.


La marina russa molto attiva nel Mediterraneo


Insolito contatto al largo della Norvegia

Un grande vascello, che corrisponde all’aspetto di un sottomarino russo della classe Typhoon, può essere visto in immagini satellitari a bassa risoluzione.

L’analisi dell’AIS suggerisce che si tratta del Pashin Accademico. Si tratta di una nave di rifornimento della marina russa. Tuttavia l’immagine visiva nelle immagini satellitari non corrisponde.

In particolare, sembra il grande sottomarino russo della classe Typhoon. Questo è il più grande sottomarino del mondo e ha una forma particolare.

Solo un Typhoon rimane in servizio, il TK-208 Dmitry Donskoy. Il quale è stato dispiegato vicino al punto in cui il sottomarino della Marina degli Stati Uniti USS Seawolf è spuntato questa settimana.

Quindi la sua identità non sarà un mistero per le forze della NATO nella zona.

Come spesso accade nel mondo segreto delle operazioni sottomarine, non abbiamo ancora il quadro completo.

Le circostanze che circondano il sottomarino emerso al largo dell’Alaska sono ancora ambigue.

Potrebbe essere in difficoltà di qualche tipo. E la nave di interesse al largo della Norvegia potrebbe non rivelarsi un sottomarino emerso. Ci sono ancora verifiche in corso.

Commenti