Sondaggi politici Ixè: il 2020 inizia bene per Fratelli d’Italia, Lega sotto il 30%

0
483
Sondaggi politici Ixè: cresce FdI, Lega prima ma sotto il 30%.

Il nuovo anno è realmente iniziato con i «botti» per Fratelli d’Italia. I primi sondaggi politici Ixè del 2020 mostrati durante il programma di Rai 3 Carta Bianca rivelano che il partito di Giorgia Meloni è in costante ascesa, mentre la Lega, pur essendo ancora davanti a tutti, risulta in leggera flessione. In base alle rilevazioni effettuate dall’istituto triestino, fin da metà novembre il Carroccio avrebbe accusato un graduale calo, e soprattutto in questi ultimi mesi avrebbe ceduto circa tre punti percentuali, passando dal precedente 32,6% all’attuale 29,5%. Dunque, gli ex alleati di governo del Movimento 5 Stelle risulterebbero al di sotto della soglia del 30% dopo diverso tempo.

I dati rivelano che, in realtà, i consensi perduti finora dal partito di Matteo Salvini sarebbero rimasti all’interno della coalizione di centrodestra che, a forze compatte, se si andasse alle urne in questi giorni riuscirebbe a strappare circa la metà dei voti degli italiani. Il 2020 si è aperto con un’ottima notizia per Fratelli d’Italia che, tenendo conto degli ultimi sondaggi elettorali, sarebbe ulteriormente salito dal 10,5% al 10,7%, puntellando ancor di più il suo ruolo di seconda forza dell’alleanza «azzurra». Qualche timido segnale di ripresa da parte di Forza Italia che, sceso al 7% negli scorsi mesi, adesso è tornato a guadagnare qualcosina, portandosi al 7,3%. Naturalmente, nonostante risulti al di sotto del 30%, la Lega nel computo totale viene ancora data come primo partito italiano.

Sondaggi elettorali: Fratelli d’Italia sopra il 10%.

Spostando l’attenzione sul governo giallorosso, i sondaggi politici Ixè non evidenziano alcun tipo di stravolgimento. Il Partito Democratico è sostanzialmente rimasto fermo sulle sue posizioni, risultando al 20% a fronte del precedente 20,2%. Stessa situazione per il Movimento 5 Stelle che dal 16,2% oggi viene accreditato di un 16%. Nemmeno Matteo Renzi con il suo Italia Viva ha fatto segnare dei passi in avanti, restando bloccato al 3,6%.

Sondaggi politici Ixè: gli italiani si fidano di Conte e prevedono una scissione all’interno del M5S

L’indagine statistica mostrata durante la trasmissione Carta Bianca ha purtroppo confermato che il vero vincitore delle elezioni, se si andasse a votare oggi, sarebbe ancora una volta l’astensionismo. Anche se in calo nel confronto con lo studio precedente, il rinuncio al voto con il 35,5% delle risposte è risultato come la soluzione preferita dai cittadini italiani.

Sondaggi politici 28 dicembre: Lega in fuga al 35%, Renzi aggancia Berlusconi

Inevitabile la domanda sulla fiducia verso i principali leader politici di questi ultimi tempi. I sondaggi politici Ixè ribadiscono il primato del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte al 40%. Alle spalle del premier, sorprendente sorpasso di Giorgia Meloni che, con il 33%, sopravanza di un punto percentuale l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini (32%). Per il momento appaiono piuttosto lontani dal podio il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti (26%) e il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio (23%).

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

A proposito del Movimento 5 Stelle, Ixè ha chiesto agli italiani di esprimere la propria opinione sul recente caso dell’espulsione di Paragone: secondo il 28% dell’elettorato dei grillini è stata una mossa sbagliata. Inoltre, il 58% del campione ritiene che si arriverà ad una scissione tra i pentastellati, e della stessa opinione è anche un quinto degli elettori del M5S.

Commenti