Sonar in ottava: la IUC ha riaperto al pubblico

0
192
Sonar in ottava

In musica esistono le pause, momenti di silenzio tra un suono e l’altro“. A dichiarare ciò è Giovanni D’Alò, direttore artistico della IUC. Ossia l’Istituzione Universitaria dei Concerti dell’Università La Sapienza di Roma. In effetti il mondo della musica si è dovuta fermare. Non del tutto certo. Tuttavia non si è potuto assistere a concerti e molte iniziative non hanno avuto luogo. La IUC ha però ripreso a lavorare dal vivo. E proprio ieri si è svolto l’ultimo dei tre concetti proposti. Uno spettacolo dal titolo Sonar in ottava.

Cosa c’è da sapere su Sonar in ottava?

Ieri, 1° giugno, alle 19:30 l’Aula Magna dell’ateneo La Sapienza ha ospitato lo spettacolo Sonar in ottava. Protagonisti di questo appuntamento sono Mario Brunello, che ha scelto come strumento il violoncello piccolo, e Giuliano Carmignola, uno dei più celebri violinisti italiani. Ad accompagnarli è l’orchestra barocca Accademia dell’Annunciata, diretta da Riccardo Doni. Brunello e Carmignola hanno in realtà portato in scena un loro progetto particolare. Un progetto che si pone come obiettivo una certa sperimentazione musicale. I due musicisti hanno infatti riprodotto alcuni Doppi concerti, ma con una nuova sonorità adatta al violoncello e al violino. Sonar in ottava è frutto di anni e anni di collaborazione. Dalla quale è inoltre nato anche un disco, pubblicato nel 2020 dalla casa discografica Arcana/Outhere.


Amaoto No Yurai: il suono della pioggia è musica


Il programma

Bach e Vivaldi sono due dei protagonisti dello spettacolo Sonar in ottava. Vediamo però un po’ più nel dettaglio il programma di ieri sera.

  • Bach. Concerto in do minore BWV 1060. Si tratta di una versione per violino, violoncello piccolo , archi e basso continuo.
  • Vivaldi. Concerto in do maggiore RV 508. Anche in questo si tratta di una versione per violino, violoncello piccolo, archi e basso continuo.
  • Händel. Concerto grosso in sol maggiore opera 6 numero 1. Si tratta sempre di una versione per violino, violoncello piccolo, archi e basso continuo.
  • Vivaldi. Concerto in mi bemolle maggiore RV 515. Di nuovo per violino, violoncello piccolo, archi e basso continuo.
  • Bach. Concerto in re minore BWV 1043. Una nuova versione per violino, violoncello piccolo, archi e basso continuo.

Una trilogia a sé stante

Tre sono gli appuntamenti ospitati dall’Aula Magna dell’università La Sapienza. Come già accennato, Sonar in ottava era l’ultimo episodio di una “Trilogia a sé stante” citando D’Alò. Una trilogia che ha visti come protagonisti tre differenti punti di vista sulla musica. Il 22 maggio la IUC ha ospitato Renaud Capuçon, famoso violinista, che ha duettato con il pianista David Fray. Il 29 maggio Lucia Paoli e Marco Scolatra hanno messo in scena un omaggio ad Alberto Savino. Infine l’ultima serata è tutta di Brunello e Carmignola. Questa trilogia non è però solo l’inizio di un nuovo capitolo. Giovanni D’Alò ha infatti parlato di “Un’estate letteralmente piena di musica“. Un simbolo della fine di una pausa durata un anno.