Somalia: attacco in un hotel, 9 morti

0
327
Somalia: nuovo attacco di al-Shabab

Nuovo attacco terroristico in Somalia. Questa volta teatro dell’atroce attacco e un hotel a Kismayo, nel sud del Paese. Secondo quanto riferito nove persone sono rimaste uccise e 47 ferite. Il gruppo estremista islamico al-Shabab ha rivendicato l’attacco.  

Attacco in un hotel in Somalia: cos’è successo?

Nove persone sono rimaste uccise e 47 ferite in un attacco a un hotel a Kismayo, nel sud della Somalia. Il gruppo jihadista al-Shabab ha rivendicato l’attacco, affermando che sono stati i suoi combattenti a fare irruzione al Tawakal Hotel nel quale erano riuniti gli amministratori dello Stato federato di Jubaland.  

L’attacco è iniziato intorno alle 12:45 ora locale quando un’auto con trappole esplosive ha speronato l’ingresso dell’hotel. Si è concluso intorno alle 19:00 dopo che i tre assalitori sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco dalle forze di sicurezza. Il ministro della sicurezza di Jubaland Yusuf Hussein Osman ha affermato che tutti e quattro gli aggressori, compreso l’attentatore suicida, sono stati uccisi. Osman ha riferito che tra le vittime ci sono anche studenti che stavano uscendo da una scuola situata vicino all’albergo. Ha poi sottolineato che l’hotel preso di mira non è una struttura frequentata da forze governative ma solo da civili.  

Non c’è pace per i somali

La città portuale di Kismayo, una volta roccaforte dei gruppi estremisti islamici, è l’ultima ad essere stata colpita a seguito di una recente recrudescenza degli attacchi del gruppo al-Shabab, gruppo terroristico legato ad al-Qaeda. È da più di 15 anni che al-Shabab sta cercando di rovesciare il governo somalo. Nel corso degli anni il gruppo ha attaccato regolarmente obiettivi civili e militari. Ad agosto, il gruppo ha lanciato un attentato di 30 ore con armi da fuoco e bombe contro il famoso hotel Hayat di Mogadiscio, uccidendo 21 persone e ferendone 117. Nel 2019, il gruppo ha condotto un attacco simile a un hotel a Kismayo, uccidendo 26 persone e ferendone 56. Il presidente somalo Hassan Sheikh Mohamud, eletto a maggio, ha promesso dopo l’assedio di agosto di condurre una “guerra totale” agli islamisti.


Leggi anche: Somalia: Al-Shabaab attacca l’hotel Hayat di Mogadiscio