SOLO NEL SILENZIO CON UN BASTONCINO DI INCENSO

0
395

Sei solo,tu con il vuoto la mente che vaga e in compagnia dei profumi,acri e forti dell’incenso.Cerchi in quegli attimi di non concentrazione,del non pensare,di dialogare col vuoto.Si il vuoto liberatorio della tua mente,cerchi senza sforzo e in modo naturale,far scorrere i pensieri,le cose,i fatti quotidiani,le parole.Il tempo non ha dimensione,non esiste;esistono solo il se dell’anima e la missione su questa terra che nemmeno tu sai se la stai compiendo ed interpretando in modo giusto.

Ad un tratto interviene,tra te e il tuo essere,la sottile voce di un magico mantra,un mantra Indiano che ti permette di mettere le ali,col sentirti libero da condizionamenti,stress,passioni,sentimenti,virtù.Cio’ che conta in quell’eternità sottile è solo il non pensare,il liberare la mente,il dolce e sottile fluttuare nell’infinito cosmo della pace,ma la vera pace:la pace interiore.

Col pensiero pronunci la frase magica indiana,non importa il significato,non importa il luogo,ne il momento,ora sei tu,solo tu,che finalmente ti confronti,senza competizione alcuna,con te stesso.Cerchi di svuotare il cervello,e i pensieri volano come lettere dell’alfabeto nell’etere.Tutto sembra magicamente profumato,dall’imponente odore dell’incenso che tuttavia entra fra le tue narici con molta discrezione.

Una frase da te immaginata,dal tuo pensare recita:quando sei pronto puoi aprire gli occhi.Il tutto dopo una ritmica danza di inspirazioni ed espirazioni contando mentalmente sino a 7.Respiri profondi ma lenti e sottili ti accompagnano nel tuo “Magico Attimo dell’Essere”Nulla di speciale solo un semplice esercizio di profondo rilassamento.La speranza di migliorare si consuma ma riaffiora l’indomani;nel momento che riprenderai il dialogo e confronto con te stesso.Tutto in estrema e mai frenetica pace.

Commenti