Slittamento Disegno Legge Zan: ed è subito bufera fra partiti

0
161
Disegno Legge Zan

Il Disegno Legge Zan non avrà la calendarizzazione, ma verrà accorpato ad altri 4 ddl finendo per la lunga strada del Senato. Tra i pentastellati e lo stesso PD si spera nella celerità della presidente Castellati.

Disegno Legge Zan: una speranza svanita?

Andrea Ostellati riconduce l’ovvio al proprio ragionamento di pensiero sul ddl Zan. A detta sua era palpabile il passaggio al Senato senza una ipotetica calendarizzazione dello stesso. Movimento 5 Stelle e PD sperano vivamente in una velocizzazione da parte del Senato e si appellano alla Presidentessa Castellati. Lo Zan andrà ad accorparsi ad altri 4 ddl sulla falsa riga del primo. Per Ostellati si tratta di una questione di metodo, ma prevedibile dal punto di vista politico ciò che sta succedendo. La richiesta sarà inviata alla Presidentessa del Senato con la speranza che si possa agire più in fretta possibile. Sebbene tale proposta avesse già ricevuto il via della Camera, non si sarebbe potuta mettere nel calendario, ma necessitava comunque del passaggio in Senato. Alessandra Maiorino, esponente 5 Stelle si appella ai valori morali ed alla sensibilità della Castellati.


Vittorio Sgarbi attacca Fedez e Chiara Ferragni per l’appoggio all’omofobia


Gli articoli sull’orientamento sessuale

Molti artisti come Fedez ed Elodie, sono scesi in campo per fare un appello mirato alla velocizzazione dell’iter politico. Queste proposte si basano su articoli che introducono anche una pena aggravante per coloro che mostrino discriminazioni od odio sulla base del genere e l’orientamento sessuale. Nell’articolo 604 bis del codice penale sono aggiunte postille che mirano a pulire comportamenti attuati alla base di odio di genere. Quindi sarà necessario ancora attendere per avere un risvolto positivo per la tutela di tutti quei diritti umani che sembrano scaturire odio da parte di coloro che hanno scelto la via dell’omofobia. Questa è da considerarsi reato e, speriamo che al più presto, tale legge venga messa in atto. Ciò, come sintomo di un paese che non guarda alla sessualità, ma al rispetto reciproco.

Commenti