SLENGO: il dizionario di strada, dai dialetti al gergo di Internet

0
359

SLENGO è il dizionario di strada online: dai dialetti al gergo di Internet

Cambiamento e sviluppo sono concetti basici nella storia del mondo, che hanno effetto anche nel campo della linguistica. Il linguaggio si modifica in base al contesto e si attualizza: Slengo raccoglie i margini del linguaggio contemporaneo, valorizzando i dialetti ed il gergo di Internet.

Il dizionario urbano unisce la generazione precedente a quella attuale, creando un ponte di comunicazione resosi necessario dalla rapidità dell’innovazione. Slengo è dunque una datebase di espressioni dialettali, comuni ed informali che dona una definizione completa a chiunque non conosca il significato.

Le espressioni di Slengo

E’ oramai da qualche mese che il progetto è online. Un’idea di Marco Lucio Giannotta, web designer, e di Stefano Pirone, editore e traduttore della casa editrice Pidgin Edizioni. La loro ingegnosità si è concretizza in Slengo: “accessibile a tutti per scoprire nuove espressioni, imparare il significato di quelle già sentite e offrire la propria definizione e i propri esempi d’uso”.

Grazie a queste due menti possiamo scoprire il vero significato di “flippare” o dell’espressione “essere un leone da tastiera“. Trovare termini dialettali come “scovazza“, che in Friuli Venezia Giulia significa immondizia, o il lemmi del linguaggio giovanile come “sgrindare” per indicare l’azione di sminuzzare erba o tabacco con il grinder.

Altri vocaboli appartengono al mondo di Internet: dall’abbreviazione della locuzione inglese “rido a crepapelle“, comunemente indicato con “lol“, a termini quali “bannare“, “pixellato” o “lootare” con cui si indica il saccheggio dei cadaveri di altri personaggi nei video-games.

Come funziona Slengo? Accessibilità e collaborazione

Slengo è un dizionario gratuito e libero, che si basa sul postulato principale di internet: l’open source e la condivisione collaborativa.
Il sito raccoglie già decine di termini, viene costantemente aggiornato da chiunque ne sia capace.

L’utente deve semplicemente cliccare su “aggiungi un termine” per inserirlo nel sito, fornire la spiegazione, un esempio, dei sinonimi, la derivazione geografica ed il proprio indirizzo e-mail, per marcarne il “copyright“.

Allo stesso modo, consultare il dizionario è di una facilità estrema: la grafica intuitiva e l’ottima disposizione dei tasti di scelta rapida consentono a chiunque un pieno utilizzo. Gli esempi, l’etimologia, la provenienza territoriale, completano una definizione chiara e totale.

Commenti