Un violento nubifragio si è abbattuto sulla Calabria nelle ultime ore.

Risultano due morti, un ponte crollato, vari torrenti straripati e piccole frane che hanno rallentato il traffico ferroviario.

Una forte pioggia era stata già annunciata giorni fa soprattutto in provincia di Crotone e Catanzaro, per le quali era stata disposta la chiusura delle scuole. A Catanzaro in 24 ore sono caduti 370 millilitri di acqua, di cui 300 in sole 6 ore.

La situazione più drammatica si è posta a Lamezia Terme dove una mamma di 30 anni e il suo piccolo di 7 sono stati travolti dall’acqua mentre erano in macchina e sono morti. Ora è disperso e si cerca il secondo bambino di 2 anni.  In quella zona il torrente Cantagallie è esondato, invadendo tutti i quartieri. Le abitazioni sono state evacuate e gli abitanti si sono riparati ai piani più elevati, salendo sui tetti o nei centri commerciali. Le strade non sono praticabili e i soccorsi stanno avvenendo tramite l’uso dei gommoni.

Anche il torrente Scorsone è esondato a San Vito sullo Jonio e ha creato un accumulo di acqua che ha raggiunto un metro e mezzo.

Gli abitanti di San Pietro a Maida, Maida , Curinga e Cortale si sono dovuti riparare nei locali di un centro commerciale  che li ha accolti poiché le loro abitazioni sono completamente invase dall’acqua.

Una situazione altrettanto preoccupante c’è a Curinga, dove sulla strada provinciale 19 è crollato il Ponte delle Grazie.

È allarme frane sulla Sila. A San Giovanni in Fiore già un cumulo di fango e detriti ha colpito un edificio facendo venire giù una parete dello stesso. Al momento non sono stati registrati feriti.

Anche le linee ferroviarie sono state colpite da frane. Fra Marcellinara e Feroleto una frana ha interrotto la linea Lamezia-Catanzaro Lido dalle 4.50 di questa mattina alle 8, quando è stata ripristinata la linea. Alle 8.40 invece è stata bloccata la linea ferroviaria Botricello-Crotone per allagamento dei binari. È stata disposta una linea sostitutiva di autobus. Si sono verificati guasti agli impianti di circolazione sulle linee Tirrenica e Jonica, per cui ci sono stati considerevoli rallentamenti. Si è registrata fino a un’ora di rallentamento tra Sibari, Catanzaro lido e Reggio Calabria.

Riguardo le autostrade la A2 Salerno-Reggio Calabria presenta varie auto bloccate. Su alcune strade provinciali, come quella che collega Oppido a Ferrandino sono dovute intervenire le squadre dei vigili per soccorrere le persone incastrate  in 10 auto, bloccate nell’allagamento. Fra queste persone c’erano anche dei bambini e una donna incinta.

La situazione in Calabria risulta essere molto allarmante. Si sta facendo il possibile per evitare che ci possano essere altre vittime o feriti.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here