Sit-com cult: Mr. Bean & Sbirri da sballo

0
519

Rowan Atkinson è senza dubbio uno dei maestri della risata dell’epoca moderna; solo con le sue espressioni facciali suscita divertimento e simpatia negli occhi di chi lo guarda, motivo per cui gli basta parlare pochissimo per far ridere lo spettatore. L’attore inglese non ha ricoperto tantissimi ruoli in carriera, ma quelli che ha interpretato li ha resi iconici, immortali, ognuno caratterizzato in modo molto accurato. Nella sua vita professionale ha dato vita a pochi personaggi, tutti però amatissimi dal pubblico: agli esordi ha iniziato a farsi conoscere televisivamente parlando grazie a Blackadder (situation comedy ambientata in diverse epoche storiche e prodotta tra il 1983 ed il 1989); per poi arrivare al ruolo che gli cambiò la vita, in Mr. Bean (1990-1995) veste i panni del maldestro protagonista del titolo, personaggio ad oggi ricordato ed apprezzato in tutto il mondo; è stata poi la volta di Sbirri da sballo (1995-1996), altra sit-com fortunata e stimata; ed ultimamente lo si è visto addirittura nei panni del celebre Commissario Jules Maigret nell’omonimo Maigret (2016 – in corso). Al cinema, oltre ai due film su Mr. Bean e ad altri ruoli di rilievo, è stato l’agente segreto Johnny English nell’omonima trilogia: Johnny English (2003), Johnny English – La rinascita (2011), e Johnny English colpisce ancora (che uscirà nelle sale tra una settimana circa negli USA e tra un mese in Italia); altro personaggio reso famosissimo da Atkinson.

MR. BEAN

Fu una sit-com britannica prodotta tra il 1990 ed il 1995 composta da 14 episodi trasmessi nell’arco di questi sei anni. In Gran Bretagna venne rilasciata in prima visione dal network ITV, mentre in Italia andò in onda su Canale 5. Ideata dallo stesso protagonista Rowan Atkinson e da Robin Driscoll, la serie, visto il clamoroso successo, venne venduta nel tempo in oltre 200 paesi, divenendo un fenomeno di massa. Gli episodi seguono le numerose e spassosissime avventure di Mr. Bean, un simpatico e buffo uomo inglese (descritto dallo stesso Atkinson come “un bambino intrappolato nel corpo di un adulto”) il quale incontra enormi difficoltà nel compiere anche la più semplice azione, fatto che gli rende la vita quotidiana una continua sfida, che lui cercherà ad ogni modo di vincere ingegnandosi come può nel risolvere le delicate situazioni in cui piomba dentro. Mr. Bean indossa sempre l’ormai iconico completo marrone, guida una Mini verde che chiude perennemente con il lucchetto, e porta con sé un orsacchiotto di peluche a cui è affezionatissimo, Teddy. Egli vive da solo e saltuariamente frequenta, con esiti disastrosi, una ragazza di nome Irma Gobb e due amici, Rupert e Hubert. L’eccezionale interpretazione di Rowan Atkinson è divenuta famosa in tutto il mondo per la sua dissacrante e surreale ironia. Mr. Bean è tutt’oggi uno dei capolavori del piccolo schermo, in grado di far ridere diverse generazioni di età. La serie, oltre a generare una omonima serie animata prodotta tra il 2002 ed il 2015, ha soprattutto dato vita a ben due pellicole cinematografiche: Mr. Bean – L’ultima catastrofe (1997, diventato un cult), e Mr. Bean’s Holiday (2007).

SBIRRI DA SBALLO

Sit-com del Regno Unito, fu prodotta tra il 1995 ed il 1996 e si compose di due stagioni da 14 episodi totali. In Gran Bretagna venne trasmessa dalla BBC. Ideata da Ben Elton, è una situation comedy di genere poliziesco, anche se di action c’è molto poco mentre di comedy ce n’è veramente tanta. Location madre dello show è la stazione di polizia di Gasforth, luogo in cui succede di tutto. Al comando c’è l’ispettore Raymond Fowler (Atkinson stesso, e già questo è tutto un programma), ai cui ordini vi è un team del tutto inadeguato. Gli equivoci sono all’ordine del giorno: c’è il complicato rapporto tra lo stesso ispettore e la fidanzata sergente Patricia Dawkins, l’imbarazzante situazione tra l’agente Goody, giovane imbranato, e la tanto desiderata agente Habib, la simpatia inopportuna dell’agente Gledstone e l’arroganza del detective ispettore Grim, rivale di Fowler. Ogni episodio presenta situazioni grottesche ed inverosimili che gli agenti dovranno in qualche modo risolvere… La serie è intrisa di puro spirito ed ironia british, è simpatica e scorrevole, e la presenza di Atkinson è garanzia di assoluto divertimento e di sincere risate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here