Basteranno un paio di minuti e per le scosse più ‘consistenti’ sarà possibile conoscere epicentro e magnitudo dei terremoti che colpiscono la nostra penisola.

E’ il servizio che dal prossimo 4 settembre, sarà lanciato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) che pubblicherà, in tempo reale, sul canale Twitter @INGVterremoti le localizzazioni preliminari dei terremoti, calcolate in modo automatico dal software della Sala di Sorveglianza Sismica di Roma.

Un paio di minuti dopo il terremoto, per gli eventi sismici di magnitudo superiore a 3, verrà rilasciato un tweet con la stima automatica dell’epicentro e della magnitudo. Ciò però – precisa l’Istituto – “avverrà solo nel caso in cui i parametri di qualità indichino che le informazioni preliminari siano sufficientemente affidabili”.

Il tweet andrà ad affiancarsi alla comunicazione che la Sala di Sorveglianza Sismica dell’INGV fa al Dipartimento di Protezione Civile.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here