Simon e Garfunkel: 38 anni fa il concerto a Central Park

0
255
Simon e Garfunkel: 38 anni fa il concerto a Central Park

38 anni fa Simon e Garfunkel tenevano il loro spettacolare concerto nel polmone verde di New York: il bellissimo Central Park.

Il 19 settembre 1981

Sabato 19 settembre 1981, sul Great Lawn, lo spazio all’aperto centrale di Central Park, il duo di cantautori leggendari, Simon e Garfunkel hanno eseguito un concerto gratuito. La gente arrivava all’alba portando sedie o coperte da picnic per aggiudicarsi il posto migliore. Si stima che 500.000 membri del pubblico abbiano reso questa la settima più grande presenza registrata negli Stati Uniti.

Il concerto

Simon e Garfunkel iniziarono il concerto con il loro successo del 1968 “Mrs. Robinson”. Dopo la seconda canzone, “Homeward Bound”, Simon ha tenuto un breve discorso e ha ringraziato la polizia, i vigili del fuoco, l’amministrazione del parco e il sindaco.

Il pubblico fischiò per la menzione di Koch, che aveva suggerito la chiusura permanente del parco. Simon e Garfunkel hanno suonato in totale ventuno canzoni. Garfunkel ha cantato la classica “Bridge Over Troubled Water”, “April Come She Will” e “A Heart in New York”. Le esibizioni soliste di Simon furono la canzone del titolo del suo album del 1975 Still Crazy After All These Years, il singolo numero uno “50 Ways to Leave Your Lover” e il inedito “The Late Great Johnny Ace”.

L’interruzione da parte di un fan

“The Late Great Johnny Ace” è stato interrotto quando un membro del pubblico è corso sul palco e ha gridato a Simon: “Devo parlare con te!”. L’uomo è stato portato via dalla sicurezza e Simon ha finito la canzone. L’incidente ha provocato associazioni con i testi della canzone, in cui Simon parla come narratore in prima persona sulla morte di Johnny Ace, John F. Kennedy e John Lennon. L’omicidio di Lennon da parte di un fan ossessionato era avvenuto meno di un anno prima, non lontano dal luogo del concerto. Nel maggio 1982 come ospite in Late Night con David Letterman ha spiegato che la sua maggiore preoccupazione era che la prima della canzone fosse rovinata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here