Simeone illude, ma è il Chievo di Castro a vincere

Il Chievo si impone in rimonta sulla Fiorentina e vola in classifica, a quota 11. Sembra che Pioli non abbia ancora trovato la quadra per questa squadra.

0
195

Il Chievo vince 2-1 contro la Fiorentina e sale a quota 11 in classifica, a pari punti con la Sampdoria. La squadra di Maran è compatta e ordinata per tutti e 90 minuti e si gode un Castro in straordinaria forma. Momento di crisi per Pioli che al Bentegodi è rimasto in campo per i primi 45 minuti; in più ha ottenuto solo sette punti in sette partite.

Rispetto alle probabili formazioni i cambi sono davvero decisivi, soprattutto in chiave Chievo. Viene preferito a Bastien Lucas Castro, che arretra così a centrocampo. Birsa dietro le due punte, Inglese e la novità Pucciarelli. Per la Fiorentina c’è Biraghi terzino sinistro al posto di Maxi Olivera.

La partita inizia bene per gli uomini di Pioli. Dopo soli sei minuti, Giovanni Simeone trova di testa il gol del vantaggio. Così l’argentino sale a quota due gol in questa nuova stagione. In forza del risultato ottenuto, la Viola cresce e crea una nuova occasione proprio con il Cholito. Ma il Chievo riesce mano a mano ad imporsi grazie ai suoi migliori giocatori. Birsa crossa in mezzo all’area e trova Castro, che stoppa e rasoterra ottiene il pareggio. Nel primo tempo i ritmi sono abbastanza alti e lo si vede. Sempre Simeone non concretizza le azioni da gol create dai suoi compagni. Però alla ripresa tutto è cambiato. Neanche dopo un minuto, sempre Castro di testa segna la rete del 2-1 per il Chievo. Da questo momento è dominio della formazione di Maran. Non sono moltissime le occasioni da gol, ma gli uomini del Chievo Verona sono ordinati. Precisi nei passaggi per ciò che riguarda il possesso palla e sicura quando la formazione viola tenta una ripartenza. I cambi di Pioli non sono efficaci: Saponara e Babacar non incidono in un a gara ormani segnata.

I giocatori del Chievo esultano per il gol di Castro

Migliore in campo sicuramente Castro (voto 7), autore di una doppietta vincente per il Chievo che sale di più in classifica. Peggiore in campo invece Veretout (voto 4,5): entra in campo troppo nervoso e sbaglia passaggi troppo semplici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here