Peace & Love: il simbolo della pace icona della moda

0
327
simbolo della pace

Si è soliti dire “la moda passa ma lo stile resta”. Tra i tanti marchi il simbolo della pace incarna al meglio questo detto. Nato il 21 febbraio del 1958 a sostegno della lotta per il disarmo nucleare viene utilizzato tutt’oggi per la creazione di abiti “Peace & Love”

Qual è la storia del simbolo della pace?

Il 21 febbraio 1958 il disegnatore e pacifista britannico Gerald Holtom creò il simbolo della pace nato come segno di protesta contro le armi nucleari. Il logo, a forma di cerchio tagliato da tre linee rappresenta la fusione di due lettere dell’alfabeto semaforico, utilizzato nelle segnalazioni nautiche tra i marinai per comunicare tra loro. Le lettere sono la N e la D, a voler appunto indicare Nuclear Disarmament. Successivamente Holtom dichiarò che si tratterebbe di un uomo con i palmi delle mani allargate all’infuori e verso il basso, all’interno di un cerchio rappresentante la terra.

La riadattazione

Il simbolo acquistò in seguito un differente significato attribuitogli dagli hippie delle lotte de Sessantotto diventando così la rappresentazione per lo slogan “Fate l’amore, non la guerra”. Disegnato su cartelli, bandiere e guance durante le manifestazioni, rappresenta ancora oggi un simbolo di pace e amore.

Il simbolo della pace nella moda

Nel mondo della moda è tra i simboli più iconici di sempre di Moschino. Il fondatore Franco Moschino, e successivamente Rossella Jardini fecero dell’icona della pace uno dei marchi di fabbrica delle collezioni del brand, insieme alle stampe a pois, alle borse trapuntate e ai gioielli vistosi d’oro. Lo scorso Natale anche Disney Pixar ha omaggiato questo segno, attribuendogli un ulteriore messaggio spirituale nel film d’animazione  Soul. Nel film, una nave che aiuta le anime perdute della terra a trovare la via maestra ricollegando l’anima, ha infatti come ancora un vistoso simbolo della pace.

Diesel lancia pop-up store ad Amsterdam e Washington

Commenti