Shimon Peres, il leader del Partito Laburista Israeliano

0
127
shimon peres

Shimon Peres è un politico di origine polacca, che diviene il Presidente di Israele nel 2007, e rimane in carica fino al 2014. Peres svolge un ruolo attivo, come esponente del Partito Laburista Israeliano, ed in seguito diviene il leader dello stesso. Inoltre, negli anni settanta, il politico, raggiunge i vertici istituzionali di Israele. Nel 1984, Peres ottiene la carica di primo ministro, che esercita per due anni, mentre nel 1986, diventa ministro degli Esteri.

Shimon Peres e la biografia

Shimon Peres, nasce a Vis̑neva il 2 agosto 1923, e muore a Ramat Gan il 28 settembre 2016. Il padre Yitzhak, è un commerciante di legname, mentre la madre Sara Perski,  è libraia. Shimon, frequenta gli studi alla Geula High School di Tel Aviv, e poi all’ istituto agrario di Ben Shemen. Nel 1932, la famiglia paterna emigra con il Mandato britannico della Palestina, e giunge a Tel Aviv poco prima dell’ occupazione nazista della Polonia. Peres trascorre alcuni anni, nel territorio del Kibbutz Geva, diviene tra i fondatori dello stesso, e contribuisce al movimento laburista “Hanoar Haoved”. In seguito, Peres entra nelle Forze di Difesa Israeliane, e nella guerra d’ Indipendenza, riceve la nomina di capo della marina d’ Israele. Il 13 giugno 2007, Peres diventa Presidente dello Stato d’ Israele.

Shimon Peres e la carriera politica

Nel 1943, Peres diventa segretario e delegato del Congresso Mondiale Sionista. Inoltre, Peres instaura importanti conoscenze, nel mondo politico israeliano, con personaggi  come Levi Eshkol,  e David Ben- Gurion.  A fronte di ciò, Peres trova con Ben- Gurion degli accordi sulla formazione di uno stato ebraico. Nel 1959, il parlamento israeliano Knesset, elegge Peres membro del Partito Mapai. Di conseguenza, il politico lavora per il Ministero della Difesa fino al 1965. Tuttavia, Peres con l’ aiuto dell’ amico Dayan, decide di creare il “Partito Rafi”, che col tempo diventa il “Partito Laburista Israeliano”. Inoltre, nel 1969, Peres riceve la nomina di “ministro dell’ Assorbimento”, e poi di “ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni”.

L’ attività diplomatica

Nel 1974, dopo le dimissioni del Primo Ministro Golda Meir, Peres decide di proporre la propria candidatura come Premier. Ma il rvale  Yitzhak Rabin vince le elezioni, e Peres riceve la carica di Ministro della Difesa del governo Rabin. In seguito, il ruolo diplomatico di Peres influisce positivamente sul governo, poiché il politico, aumenta la difesa dello Stato d’ Israele, e partecipa ai trattati di pace con l’ Egitto. Inoltre, Peres diffonde in modo pacifico, i rapporti sociali e di aggregazione, con la popolazione libanese del sud.  Nel 1978, Peres riceve la nomina di vicepresidente dell’ Internazionale Socialista. Nel 1994, con gli “Accordi di Oslo”, Peres ottiene un enorme successo politico, e riceve “Il Premio Nobel per la Pace”, con Yasser Arafat, ed Yitzhak Rabin.

Il Presidente dello Stato

Il 13 giugno del 2007, Peres diviene Presidente d’ Israele, con il risultato di ottantasei voti favorevoli, e ventitrè contrari. Mentre, nello scrutinio precedente, Peres ottiene cinquattotto voti, rispetto ai trentasette di Likud Reuven Rivlin. Di fatto, Peres risulta il nono Presidente dello Stato d’ Israele.

La carriera militare

Nel 1947, Peres entra nelle Forze di Difesa Israeliane, ed ottiene l’ incarico di responsabile del personale, e per l’ acquisto di armi.  In seguito, Peres dirige la marina militare israeliana, nel conflitto d’ Indipendenza, per il nuovo Stato d’ Israele. Inoltre, dirige la delegazione del Ministero della Difesa degli USA, al termine della guerra. Nel 1953, Peres diventa direttore generale del Ministro della Difesa. Di conseguenza, Peres ottiene grandi successi militari, tra cui la Campagna del Sinai. Di fatto, Peres aspira allo sviluppo nucleare e militare, e riesce a convincere la Francia, alla costruzione di un reattore nucleare.

La morte

 Il  28 settembre del 2016, Shimon Peres muore al Tel HaShomer Hospital di Tel Aviv.

Commenti