Shelby White: requisite alcune antichità della collezione

L'intervento delle Forze dell'ordine rientra nelle azioni per rimpatriare alcune opere in Italia e Turchia

0
257
Shelby White
Il Metropolitan museum di New York (immagine di Tripadvisor)

Le autorità statunitensi hanno sequestrato antichità greche e romane a Shelby White, un Filantropo di New York che siede nel CdA del Metropolitan Museum of Art. Si stima che il gruppo di manufatti recuperati valga 20 milioni di dollari. Più di 20 opere d’arte sono trovate nella sua dalla residenza. Secondo una dichiarazione del rappresentante dell’accusato, Fraser Seitel, sta collaborando e ha accettato di rimpatriare gli oggetti nei loro paesi di origine, Italia e Turchia.


Sequestri al Met: tornano in Italia le antichità trafugate


Quali opere aveva a casa Shelby White?

Le opere includono una monumentale statua in bronzo dell’imperatore romano Lucio Vero che è originariamente trovata in Turchia. Ha accumulato le opere della collezione insieme a suo marito, il finanziere Leon Levy, morto nel 2003. Al momento degli acquisti, la coppia credeva che le opere fossero di provenienza legale, ha detto Seitel a ICIJ. Nel 2008, White ha confiscato dieci oggetti all’Italia dopo un’indagine delle autorità di New York sulla sua collezione. White è il fondatore di un’organizzazione no-profit intitolata a Levy che ha distribuito milioni di finanziamenti. Ha dato pezzi anche a organizzazioni artistiche, Brooklyn Museum e National Museum of Asian Art di Washington, DC. Ha prestato numerose antichità al Met.

Collezione di Shelby White

Nel 1990, 200 oggetti della sua collezione privata sono prestati al museo per la mostra Glories of the Past: Ancient Art from the Shelby White and Leon Levy Collection. Una galleria di arte greca e romana al Met prende il nome dai collezionisti, che hanno donato $ 20 milioni per finanziare l’espansione della stanza nel 1995. La collezione di White è a lungo oggetto di disputa tra gli studiosi che hanno discusso le origini dei suoi numerosi oggetti. Nel 2006, gli archeologi hanno denunciato un’importante donazione alla NYU da parte della fondazione di White and Levy che ha istituito un centro incentrato sugli studi classici.

Rimpatrio delle autorità

Il sequestro è il più recente del suo genere in un ampliamento dello sforzo legale da parte delle autorità statunitensi e di New York. Infatti stanno cercando di rimpatriare antichità con origini sospette ai governi dei paesi da cui provengono. I commercianti Doulgas Latchford e Subhash Kapoor e Michael Steinhardt, un ex donatore del Met, sono tutti oggetto di indagini e sequestri correlati.