Sfonda vetrina del bar: malvivente svuota la cassa a Treviglio

0
179
sfonda vetrina

Sfonda la vetrina del bar e svuota la cassa ma si dimentica il cellulare l’autore di una spaccata in un bar di Treviglio nella bergamasca.

Sfonda vetrina al bar Mocado di Treviglio: l’unico malvivente entrato in azione è scappato con qualche centinaio di euro, sottratti dalla cassa, ma ha lasciato sul posto altra refurtiva (come gratta&vinci, sigarette e monetine) ma soprattutto ha dimenticato il suo smartphone sul luogo del delitto.

Dalmine (Bergamo) – Ucciso ex segretario provinciale della Lega: morto sul colpo Franco Colleoni

Lo smartphone recuperato dal proprietario

Ne dà notizia L’Eco di Bergamo, che riporta le dichiarazioni del titolare Demis Fumagalli: “Gran parte della merce e degli oggetti sottratti sono stati rinvenuti a pochi passi dall’ingresso. Dunque sono spariti solo i contanti che si trovavano all’interno della cassa. Successivamente ci siamo accorti della presenza di un cellulare che abbiamo capito essere quello del malvivente. Lo abbiamo subito consegnato ai carabinieri”. Forse per via della fretta o perché in balìa dell’agitazione, l’uomo, che ha agito senza complici, non avrebbe fatto caso che scappando aveva lasciato il cellulare all’interno del bar.

Treviglio – Arrestato 31enne pregiudicato senza fissa dimora

Treviglio (Bergamo) – Scontro frontale sulla ex strada statale 12: morto bimbo di 10...

Treviglio (Bergamo) – Fermati due sospetti per il duplice omicidio della Sala Slot di…

La fuga a piedi dopo l’arrivo della guardia

Le indagini dei militari sarebbero già a buon punto. Oltre allo smartphone, che permetterà una rapida identificazione del suo proprietario, ci sono le immagini delle telecamere di videosorveglianza e la testimonianza di una guardia giurata di un servizio di vigilanza, intervenuta proprio mentre il bandito stava scappando (a piedi). Per sfondare la vetrina avrebbe utilizzato una mazza in ferro o un piede di porco.