Vecchie conoscenze del calcio che conta in Serie D

Quanti pensa che la Serie D sia solo un campionato minore nel quale militano giocatori sconosciuti e dove si disputano l’accesso in Lega Pro formazioni minori e misconosciute dovranno per forza ricredersi dopo le rivelazioni che sto per fare di qui a pochi istanti o meglio di qui a poche righe. Infatti la Serie D non è di certo un campionato “minore”. O meglio è un campionato minore nel senso che si tratta di un campionato di dilettanti, fuori dal circuito e dagli introiti del cosiddetto “calcio che conta”, il calcio dei professionisti strapagati. Ciononostante sbirciando tra le formazioni che in Serie D militano e all’interno delle loro rose si hanno, spesso e volentieri, piacevoli quanto inaspettate sorprese. Volete un esempio? E io ve ne offro ben due! Sono molto generoso, eh? La prima sorpresa riguarda una delle formazioni che militano nel Girone B di Serie D, il girone che più mi interessa visto che vi milita anche la squadra della mia cittadina, vale a dire i biancazzurri del Sondrio, neopromossi e che stanno disputando una stagione da incorniciare. Ma di questo avrò modo di parlarvi in un articolo che scriverò verso la metà del mese di maggio quando il campionato sarà finito e potrò celebrare il campionato della compagine biancazzurra.

Un squadra che ha respirato l'aria della Serie APer ora spostiamoci un po’ più a sud rispetto al capoluogo valtellinese e per la precisione, come la direbbe il Manzoni, “su quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno…”. Vi voglio infatti parlare della Società Calcio Lecco 1912, formazione che attualmente occupa la seconda posizione in classifica nel Girone B. Come mai ho inserito la Società Calcio Lecco 1912 tra gli esempi dei “chi si rivede” della Serie D? Beh, l’ho fatto per un motivo che, forse, i più grandi tra di voi, quelli che hanno vissuto, almeno da ragazzini se non proprio da adulti gli anni Sessanta, ricorderanno. La compagine lecchese a quei tempi, infatti, respirava l’aria della Serie A. Quindi non la si può proprio definire una squadra “minore”.

Vecchie conoscenze che militano in Serie DCome non si può definire, di sicuro, “minore” il giocatore che vi sto per presentare. Si tratta di Adriano Ferreira Pinto, attualmente in forza alla squadra del Pontisola, militante anch’essa nel Girone B della Serie D. Si tratta di un giocatore che in tanti e stavolta senza bisogno di esser stati giovani lustri e lustri fa ricorderanno. Ferreira Pinto ha infatti militato, per diverse stagioni, in una serie di società del calcio professionistico. Società che hanno militato ed alcune militano tuttora nella serie maggiore, vale a dire in Serie A. Le società, di vario blasone, nelle quali Ferreira Pinto ha militato prima di approdare alla Serie D e al Pontisola, sono, in ordine sparso, l’Atalanta, il Perugia, il Lecce, il Cesena e il Varese.

Non va poi dimenticato, a mo’ di ciliegina sulla torta, che la Serie D è stata la “rampa di lancio” dalla quale è partita un’altra formazione che attualmente milita nel massimo campionato, ossia il Chievo Verona. Dovete infatti sapere che il Chievo Verona una trentina di anni or sono (anno più, anno meno) militava proprio in Serie D, negli anni nei quali vi giocava anche il Sondrio. Poi le due compagini hanno avuto destini diametralmente opposte però in quel campionato quella che ora è una delle squadre che giocano nel “calcio che conta” ha fatto la sua comparsa al campo Comunale di Sondrio come avversaria della squadra di casa.

Condividi e seguici nei social

Altri articoli che potrebbero interessarti:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here