La Serie B è ripartita. Match d’inizio, la sfida tra le due neopromosse Parma e Cremonese. Partita entusiasmante che ha visto i padroni di casa avere per la maggior parte del tempo il gioco in mano, creando molto ma non riuscendo a concretizzare gran parte delle occasioni.

PARMA-CREMONESE 1-0

Il Parma parte subito bene, tante occasioni ma poca lucidità sotto porta. Tre nitide palle gol, ma nel primo tempo solo un gol.
Gli ospiti prendono spazio dopo i primi minuti di stallo, ma con il passare del tempo non riescono più a far male, unico a creare problemi per la difesa emiliana, è Mokulu, davvero ispirato.

Gol che sblocca il risultato al 40° è opera di Calaiò, dopo che lo stesso pochi minuti prima aveva mandato in fumo un importante occasione con un pallonetto alto sopra la traversa.
Rete degli emiliani che arriva su calcio di rigore, dubbio il contatto tra Canini e Dezi. Penalty trasformato magistralmente dal numero 9 crociato.

Nel secondo tempo, il bel gioco si riaccende dopo la mezz’ora. Scappini da l’illusione del gol, a lui risponde Corapi da notevole distanza, tiro che non va lontano dall’incrocio dei pali. Al 48° Mokulu, avrebbe la possibilità di pareggiare la partita a tempo ormai scaduto, ma il duo Scaglia-Frattali smorza la conclusione, salvando il risultato.

AVELLINO-BRESCIA 2-1

Successo in rimonta per i padroni di casa. Anche in questa partita concesso un calcio di rigore, a favore delle Rondinelle, trasformato dal sempre presente Caracciolo.
Primo tempo, senza troppe occasioni da entrambe le parti, una emozione il penalty.

Nella ripresa, la carica agonistica dei ragazzi di Novellino si fa sentire. Concesso un calcio di rigore anche agli irpini, fallito questa volta da Castaldo.
A pareggiare i conti ci pensa Ardemagni, al minuto 71.

Sul finale di partita, incitati dai tifosi presenti allo stadio, Castaldo riesce a farsi perdonare, portando in vantaggio la sua squadra e facendo iniziare nella maniera migliore il campionato.

CARPI-NOVARA 1-0

Al Cabassi vittoria di misura del Carpi sul Novara. Gara che si è protratta più a lungo delle altre per colpa di un guasto tecnico che ha interessato lo stadio.

Dopo appena 4 minuti è già gol. Malcore porta in vantaggio i padroni di casa con una sassata dalla lunga distanza.
Nel restante primo tempo, poche emozioni come le poche occasioni create. Mbakogu prova con un’azione in solitaria per portare il risultato sul 2-0 ma il suo destro è troppo debole per impensierire il portiere avversario.

Nella ripresa, il muro biancorosso si alza, ma al 5° minuto è il Novara a rendersi più pericoloso con un traversone che taglia tutta l’area di rigore.

Al 15° Jelenic colpisce la base del palo con un destro terrificante e sulla ribattuta Malcore non riesce a trovare la sua doppietta personale.
Il Novara tenta di recuperare la partita sul finale ma un ottimo Colombi salva tutto.

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here