Serie B, 22a giornata: i risultati

Serie B, il Perugia piega la Virtus Entella. Rocambolesca vittoria della Salernitana contro il Venezia, bene anche l'Empoli.

0
302

Perugia – Virtus Entella 2-0

Nella 22a giornata di Serie B, Allo stadio Curi va in scena la partita tra Perugia e Virtus Entella.

Per le formazioni, Breda passa alla difesa a tre, promuovendo titolare Dellafiore. Il giovane Kouan orchestra il centrocampo, Cerri e Di Carmine terminali offensivi.
Aglietti ripropone il 4-3-3: in difesa De Santis a destra e Ceccarelli centrale. Davanti Aramu, Diaw e La Mantia.

Al 27′ prima vera occasione della partita con Diaw: cross di De Santis dalla destra,  Belmonte spizza di testa per il numero 20 che arriva lanciato per la battuta a rete. Si immola Volta, che devia in corner.
Dopo un minuto, ancora Virtus Entella con Pellizzer: corner giocato corto da Aramu per Crimi, traversone profondissimo sul secondo palo, la palla dopo una leggera deviazione arriva sui piedi del numero 15 che però non riesce a girare in porta.
Sul finire del 1° tempo, doppia occasione per la squadra di casa con Bandinelli e Di Carmine: la gara però non si sblocca, le due squadre vanno a riposo sul punteggio di 0-0.

Nella 2a frazione, un Perugia subito agguerrito passa in vantaggio con Kouan: Pajac serve un pallone basso sul secondo palo, dove il giovanissimo ivoriano classe ’99 si butta in scivolata girando in porta.
Al 57′ la squadra di casa sigla il raddoppio con Cerri: ancora Pajac determinante, bravo ad  avanzare a testa bassa e a cercare la conclusione a rete. La palla arriva a Bandinelli, che prova il tiro-cross, devia non benissimo Iacobucci. La palla rimane lì per il tap-in vincente del numero 27.Prova la squadra ospite a riaprire la partita, ma il risultato non cambia: il Perugia di Breda torna a raccogliere i 3 punti in campionato con un convincente 2-0 ai danni della Virtus Entella di Aglietti.

Salernitana – Venezia 3-2

Allo stadio Arechi di Salerno va in scena un match tra 2 compagini che non hanno chiuso al meglio il 2017: da una parte la Salernitana di Colantuono, reduce da 2 brutte sconfitte contro Foggia e Palermo; dall’altra parte il Venezia di Filippo Inzaghi, che non vince dallo scorso novembre, quando aveva piegato il Perugia.

Per la squadra di casa, spazio al 3-4-3, con il neoacquisto Simone Palombi dal 1° minuto nel tridente con Rossi e Sprocati. In difesa Popescu sostituisce lo squalificato Vitale.
Il Venezia si dispone con il solito 3-5-2, con Fabiano in mediana. In difesa rientra dall’infortunio Domizzi, mentre in avanti agirà la coppia MarsuraZigoni.

Al primo tentativo Salernitana subito in vantaggio con Zito: bel cross dalla destra di Pucino, dopo una deviazione iniziale di Rossi è il numero 8 il più lesto a ribadire in rete sulla respinta.
Al 30′ Ricci cala il raddoppio: ancora determinante Pucino che serve in area il numero 27. Il centrocampista calcia, la sua conclusione trova la determinante deviazione di Domizzi a spiazzare Audero.
5 minuti più tardi, ancora Salernitana per il tris: sugli sviluppi di un corner Audero respinge corto il pallone, Palombi va alla conclusione insaccando alle spalle del portiere del Venezia.

La partita sembra chiusa, ma il Venezia rientra in campo per il 2° tempo più agguerrito che mai: accorcia subito le distanze con il neo-entrato Firenze, pronto al tap-in sotto misura su calcio d’angolo.
Al 53′ i lagunari si portano sul 3-2 grazie alla rete di Bentivoglio: schema del Venezia da calcio di punizione, Garofalo serve il centrocampista che va alla conclusione potente dal limite superando Adamonis.
Gli ospiti pressano a testa bassa per agguantare il pareggio, senza riuscirvi: la Salernitana ritrova il successo dinanzi al proprio pubblico battendo con merito il Venezia per 3-2, nonostante un 2° tempo corsaro della squadra ospite.

Empoli – Ternana 2-1

Allo stadio Castellani va in scena il match tra Empoli e Ternana. Entrambe le compagini sperano di conquistare i 3 punti per avvicinarsi al proprio obiettivo stagionale: la promozione per i toscani e la salvezza per gli umbri.

Al 7′ gol annullato alla squadra di casa per una posizione di fuorigioco di Caputo.
Il numero 11 si rende protagonista anche alcuni minuti più tardi con una buona occasione, si immola Valjent che lo anticipa.
Al 16′ gol dell’Empoli con DonnarummaZajc penetra in area e conclude in porta, Plizzari ci arriva ma sul tap-in c’è il numero 9 pronto a concludere in rete.
Al 35′ rigore per la Ternana per un mani di Zajc in area: Montalto si incarica della battuta, e non sbaglia. Gli umbri agguantano il pareggio.

Il 2° tempo si apre con l’Empoli ancora avanti alla ricerca del gol vittoria: ci prova prima Caputo, che da posizione defilata tira in porta, e poi Vaseli, che servito dal numero 11 sbaglia incredibilmente solo davanti al portiere umbro.
All’81’ gli sforzi dei toscani vengono premiati: Castagnetti fa partire un sinistro incredibile da circa 40 metri, nulla da fare per Plizzari.
Al 90′ occasionissima Ternana con Tremolada: gran botta del numero 16, e miracolo di Provedel che salva il risultato. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here