Nella X giornata di Serie B il Palermo perde in casa contro il Novara, lo Spezia batte il Perugia mentre il Cesena viene fermato dal Foggia.

 

CESENA – FOGGIA 3-3

Poche occasioni nel primo tempo, da segnalare gli infortuni di Floriano e Di Noia che costringono gli allenatori ad effettuare subito il cambio; nella ripresa la partita si accende, il Foggia inizia ad attaccare e segna 2 gol in 4′ prima con il gran tiro dalla distanza di Coletti poi con il tap-in vincente a porta vuota di Beretta su assist di Mazzeo.

I padroni di casa accusano il colpo ma accorciano subito le distanze al 59′ grazie al gol di Dalmonte su assist di Panico; lo svantaggio minimo dura poco perché al 70′ Mazzeo ristabilisce le distanze con un mancino da fuori.

Nel finale il Cesena si riversa in area avversaria e accorcia le distanze all’83’ grazie all’autogol di Gerbo poi al 90′ trova il pareggio con Rigione che risolve una mischia in area.

Termina così 3-3 la sfida tra Cesena e Foggia, i padroni di casa riescono a pareggiare in rimonta e portano a casa un punto che non cambia la loro posizione in classifica mentre i pugliesi escono momentaneamente dalla zona play out e si portano a quota 11 punti.

 

PALERMO – NOVARA 0-2

Prima dell’intervallo l’occasione più clamorosa capita sui piedi di Rispoli che però non riesce a trovare lo specchio da posizione angolata, nella ripresa gli ospiti si portano in vantaggio al 57′ grazie al gol dal limite di Moscati su assist di Da Cruz; il centrocampista novarese raddoppia firmando la sua doppietta personale al 70′ con un diagonale in area su assist ancora di Da Cruz.

I rosanero non riescono a reagire, termina così 0-2 la sfida tra Palermo e Novara; la squadra di Corini conquista la terza partita consecutiva e si porta in zona playoff con 16 punti mentre i padroni di casa incassano la prima sconfitta stagionale dopo 3 pareggi e rimangono ottavi con 15 punti.

 

SPEZIA – PERUGIA 4-2

Iniziano forte i padroni di casa che si portano subito in vantaggio al 2′ con il gol di Masi sugli sviluppi di un calcio d’angolo, poi al 19′ Mastinu raddoppia con un gran mancino in diagonale e prima dell’intervallo Volta accorcia le distanze insaccando da distanza ravvicinata dopo un palo di Brighi; nella ripresa Forte rileva Marilungo e proprio l’ex Perugia segna il gol del 3-1 con un preciso diagonale.

Nel finale gli ospiti attaccano alla ricerca del pareggio ma subiscono il gol del 4-1 ad opera di Granoche prima di andare in rete in pieno recupero con Mustacchio che sigilla il risultato finale sul 4-2.

Con questa vittoria lo Spezia esce dalla zona play out portandosi in quindicesima posizione raggiungendo proprio il Perugia fermo a 13 punti dopo quattro sconfitte consecutive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here