BRESCIA – PERUGIA

Trasferta non facile per la capolista Perugia a Brescia: i padroni di casa del Brescia, allenato da mister Boscaglia, si affideranno al modulo 3-5-2 con Minelli in porta; davanti a lui una difesa a tre con Meccariello, Bagadur e Somma; nel folto centrocampo delle Rondinelle troveremo da destra a sinistra Cancellotti, Martinelli, Ndoj, Bisoli e Furlan; infine la coppia d’attacco, dove l’inossidabile Airone Caracciolo sarà affiancato da Ferrante. La risposta del Perugia sarà affidata al modulo 4-3-3 che mister Giunti dovrebbe scegliere: in porta Rosati; retroguardia a quattro con Zanon, Volta, Monaco e Pajac; in mediana un terzetto formato da Emmanuello, Colombatto e Bandinelli; infine il fortissimo tridente d’attacco con Di Carmine, Han e Mustacchio.

 

ASCOLI – PALERMO

Allo stadio Del Duca, l’Ascoli di mister Fiorin ospita un  Palermo in piena emergenza infortuni.

Ascoli che schiera un 4-3-3 con Lanni in porta e la retroguardia composta da Mogos (in ballottaggio con Cinaglia), Padella, Gigliotti e Mignanelli (non al top per problemi alla caviglia, in caso di forfait pronto Pinto). Capitan Buzzegoli in cabina di regia coadiuvato da Carpani e Bianchi, tridente offensivo formato da Lores Varela, Favilli (alla ricerca del primo gol in campionato) e Baldini.

 

CARPI – PESCARA

Il Pescara di Zeman va in trasferta a Carpi per guadagnare punti preziosi per il campionato.

Carpi schierato con il 3 – 5 – 2: Colombi tra i pali; Capela, Poli e Ligi trio di centrali di difesa; Jelenic e Pasciuti sulle fasce; Giorico regista; Saber e Verna ( ex Lanciano e Chieti ) mezze ali; davanti, il tandem MbakoguManconi.

Pescara in campo con il 4 – 3 – 3: Pigliacelli tra i pali; Balzano, Coda, Bovo e Mazzotta in difesa; Coulibaly, Kanoutè e Brugman a centrocampo; in attacco, il tridente Del SolePettinari ( Ganz ) – Capone.

Commenti